F1 2018 GP Austria, Verstappen: “Vittoria stupenda, il team ha svolto un lavoro super”

Si è sbloccato anche Max Verstappen. Il giovane olandese della Red Bull ha scelto il posto più indicato per la prima vittoria del 2018, la quarta in carriera, aggiudicandosi una gara davvero ricca di colpi di scena, in primis il doppio ritiro del duo Mercedes. Un Verstappen molto bravo a star lontano dai guai all’inizio, per poi gestire al meglio gli pneumatici Soft una volta trovatosi al comando, resistendo al ritorno di Kimi Raikkonen e portando a casa il bersaglio grosso.

Max Verstappen, vincitore al Red Bull Ring, con sullo sfondo una delle tante tribune colme di suoi tifosi ‘oranje’ (foto da: twitter.com/redbullracing)

Penso che non ci fosse circuito migliore per ottenere una vittoria così importante e sudata. E’ stata davvero dura gestire la situazione, soprattutto nel finale, perché Kimi mi ha messo pressione. Fortunatamente avevo un buon vantaggio e sono riuscito a restare davanti. Nonostante la velocità della sua Ferrari, io ho provato a sfruttare la miglior accelerazione in curva per guadagnare terreno e ha funzionato“, ha esordito il pilota olandese.

Max non lesina elogi al team, che lo ha messo nelle condizioni di vincere anche grazie ad una strategia perfetta: “Tutto è stato costruito nella sosta ai box, e i ragazzi della squadra hanno fatto un lavoro fantastico. Certamente ha contato molto la gestione delle gomme, parecchio sensibili soprattutto nei primi giri degli stint. Se esageri cominciano a deteriorarsi subito e quindi ti porti dietro il danno. Me n’ero accorto già venerdì” – spiega Verstappen – “Mi dispiace vedere che Daniel sia finito così indietro per poi ritirarsi. Sarebbe stato meglio arrivare a punti con entrambe le macchine e rendere questa domenica davvero perfetta“.

Infine, a chi gli parla di possibilità di rientro nella lotta iridata, Verstappen risponde tenendo i piedi ben saldi a terra: “E’ un bel risultato, ma non mi va di fare troppi proclami in merito al titolo. Voglio solo dire che non ci arrendiamo mai e cerchiamo sempre di ottenere il massimo. Certamente quando sei davanti ti puoi divertire, oggi è stato bello“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo