Europei Under 21: Spagna – Germania: 2-1. Spagna Campione d’Europa. Decisivi Fabian Ruiz e Olmo.

La Spagna vince il Campionato Europeo Under 21 2019. Battuta 2-1la Germania nella finale giocata allo Stadio Friuli di Udine. Gran gol di Fabian Ruiz nel primo tempo e raddoppio di Olmo nella ripresa, troppo tardiva la rete al 87° di Amiri per i tedeschi. Gara dominata dalla Spagna che conquista il suo 5° titolo europeo Under 21.

La Spagna di Luis de la Fuente si schiera col 4-1-4-1 con Sivera in porta, Martin, Nunez, Vallejo, Firpo in difesa, Roca in mediana, Olmo, Ceballos, Fabian Ruiz, e Fornals a supporto di Oyarzabal

La Germania di Stefan Kuntz si schiera col 4-3-3 con Nubel in porta, in difesa Klostermann, Tah, Baumgartl, Henrichs. A centrocampo Eggestein, Serdar e Dahoud, in attacco Waldschmidt, Amiri e Oztunali.

Primo tempo interamente dominato dalla squadra spagnola che offre il suo miglior calcio con un fraseggio continuo, fatto di triangolazioni veloci tra i suoi interpreti, movimenti codificati e possesso palla ipnotico che ingabbia una Germania un po’ inebetita dalla qualità del gioco degli avversari. Spagnoli che concretizzano quasi subito questa netta superiorità, è al 7° minuto di gioco trovano già il gol del vantaggio. Costruzione bassa di Vallejo che serve Ozaryabal, velo intelligente del giocatore della Real Sociedad a liberare l’inserimento centrale Fabian Ruiz che parte in progressione e dal limite dell’area scarica un sinistro a giro potente e preciso che si insacca all’angolino.

La Germania non ha idee ma comunque inizia ad affacciarsi nella meta campo della Spagna più per un rallentamento iberico che per meriti propri. Prima conclusione tedesca che arriva l 24° con un destro centrale di Oztunali parato da Sivera. Spagna che verso la mezzora abbassa i ritmi e si fa un po’ schiacciare dalla Germania ma senza mai rischiare nulla (0 i tiri nello specchio dei tedeschi nel primo tempo), ma anzi ha una buona occasione con un piazzato di Firpo che col sinistro manda però alto.

Nella ripresa la Germania alza ovviamente ritmi e pressing e prova a mettere in difficoltà la difesa spagnola con più conclusioni: al 46° destro di Amiri parato da Sivera, al 52° sinistro di Waldschmidt a lato di poco. Al 54° entra Soler per Oyarzabal, ma la Germania continua a produrre senza però veri pericoli e con grande sterilità offensiva: al 56ç ancora Waldschmidt in area col sinistro calcia debole e centrale.

Entra Neuhaus per Serdar all’ora di gioco, Spagna un po’ troppo bassa ma tedeschi che non ne approfittano troppo provandoci solo con innocui tiri dalla distanza. Al 68° dopo una metà di ripresa controllata, Spagna che la chiude in ripartenza: azione insistita in zona offensiva della Spagna, la palla arriva a Ruiz che calcia non benissimo di sinistro, Nubel però non trattiene e sul tap in è lesto Olmo a depositar eil 2-0 con un delicato pallonetto. 

Altri cambi al 72° con le entrate di Mayoral e Richter, ma la Germania pare uscita dalla partita e anzi rischia anche il terzo gol su ina triangolazione tra Mayoral e Ruiz, con quest’ultimo che manda fuori da posizione ottimale. Entrano per parte Merino e la carta Nmecha, ma è sempre ma è sempre la Spagna a dominare a sfiorare ancora la rete: al 80° scarico di Olmo per Soler che dal limite calcia di sinistro di prima ma coglie la traversa.

Al 82° la più grande occasione che capita alla Germania: Nmecha difende bene palla in area, sponda per Waldschmidt che da pochi passi di fronte a Sivera manda incredibilmente a lato. Minuto 87 è troppo tardivo il gol improvviso di Amiri che col destro beffa Sivera complice anche una deviazione di Vallejo. L’assedio finale tedesco non c’è e la Spagna può trionfare e conquistare un titolo meritato. Europeo che va alla squadra che ha saputo esprimere il miglior gioco in tutto il torneo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco