Europa League, calendario con date e orari Gruppo H: tutto sugli avversari del Milan

Dopo la tremenda paura nella battaglia di Vila Do Conde contro un avversario non irresistibile e durissimo, la follia del difensore croato Borevkovic, l’interminabile sessione di 24 rigori (“segni lei, no segni lei”) e il triplo di infarti, il vento freddo e infame e l’aereo non più disponibile, poco fa, intorno all’ora di pranzo, il Milan ha conosciuto il suo destino, i suoi avversari nel girone di Europa League.

Il gruppo in cui dovrà farsi strada è con la lettera H ed è di quelli tosti: Celtic, Sparta Praga e Lille. Avversari interessanti, molto difficili da affrontare in trasferta e, soprattutto, provenienti da nazioni decenti; niente più trasferte in Culandia o Svervegia come capitato in passato, ed era ora, ma in Scozia, Repubblica Ceca e Francia.

Queste sono le date:

Celtic-Milan: 22 ottobre
Milan-Sparta Praga: 29 ottobre
Milan-Lille: 5 novembre
Lille-Milan: 26 novembre
Milan-Celtic: 3 dicembre
Sparta Praga-Milan: 10 dicembre

Siviglia-Manchester United

L’avventura europea dei rossoneri inizierà il 22 ottobre con la trasferta a Glasgow contro il Celtic. Non ci sarà il muro dei tifosi biancoverdi che, più dei calciatori in campo, fa tremare sempre l’avversario di turno, ma gli scozzesi non sono mai da sottovalutare.

L’anno scorso al Celtic Park cadde la Lazio, ma gli scalpi prestigiosi non sono pochi. Del resto, tra le due rivali cittadine, ma anche tra le altre connazionali, è proprio la squadra cattolica ad avere maggior blasone internazionale.

Svariati i precedenti in terra scozzese e italiana, tutti in Champions League, i primi nel 1969 (0-0 a Milano e 1-0 rossonero a Glasgow). Poi 2004-05, 2006-07, 2007-08 e 2013-14: a parte due vittorie su due in quella che, ad oggi, è l’ultima apparizione in CL, nelle altre occasioni il Milan vinse solo in casa rimediando due pareggi e una sconfitta in trasferta.

Tra i biancoverdi figura un degli ultimi pallini del Milan, il difensore Kristoffer Ajer, ma sono da tenere d’occhio anche l’ala connazionale Mohamed Elyounoussi, la prima punta svizzera Albian Ajeti, la punta francese Odsonne Edouard e la mezzala scozzese James Forrest. Alla guida c’è il nordirlandese Neil Lennon.

FORMAZIONE TIPO (4-2-3-1): Barkas; Ajer, Duffy, Bitton; Frimpong, Christie, Brown, McGregor, Taylor; Edouard, Elyounoussi. Allenatore: Lennon

Sei gli incroci con lo Sparta Praga e in tutte le competizioni continentali. Nel 1973 i rossoneri sconfissero gli allora cecoslovacchi con un doppio 1-0 nella semifinale di Coppa delle Coppe; nel 1996, negli ottavi di Coppa Uefa, finì 0-0 a Praga, ma 2-0 per il Milan a San Siro. Nel 2004, infine, negli ottavi di Champions League, dopo un altro pareggio a reti bianche in trasferta, i rossoneri vinsero nettamente 4-1 in casa.

Uno dei giocatori più interessanti della squadra della capitale, allenata da Vaclav Kotal, c’è il giovane attaccante classe 2002 Adam Hlozek, che ha già esordito anche in nazionale. Occhio anche a due vecchie conoscenze del calcio italiano: l’ex laziale Libor Kozak e l’ex felsineo Ladislav Krejci.

FORMAZIONE TIPO (4-3-1-2): Heca; Sacek, Plechaty, Celutska, Hanousek; Moberg Karlsson, Krejci, Travnik; Dockal; Hlozek, Kozak. Allenatore: Kotal

Solo due, infine, le sfide contro il Lille, formazione che ha qualche esperienza nel panorama europeo, specie in EL. Era la Champions League 2006-2007 e i francesi, dopo lo 0-0 strappato in casa, vinsero 2-0 a Milano in una sfida inutile per i meneghini già qualificati da due turni.

Questa sfida è abbastanza particolare in quanto anche il Lille è controllato da Elliot. Per cui se non è un derby, è comunque un qualcosa che vi si avvicina.

Mister Christophe Galtier ha a disposizione una rosa interessante nella quale spicca senza dubbio il canadese Jonathan David, attaccante classe 2000 in grado di giocare come prima punta e trequartista in primis, ma anche come esterno. Accanto a lui in attacco c’è lo stagionato, ma sempre prolifico, Burak Yilmaz e a centrocampo Renato Sanches, centrocampista portoghese ventitreenne non ancora esploso nonostante un grande Europeo nel 2016.

FORMAZIONE TIPO (4-4-2): Maignan; Celik, Fonte, Botman, Bradaric; Araujo, André, Renato Sanches, Bamba; Ylmaz, David. Allenatore: Galtier

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana