Esclusiva Stadiosport – Gaby Mudingayi: “Il migliore con cui ho giocato? Sicuramente Zanetti, ecco perché…”

Ai microfoni della nostra redazione Stadiosport.it, è intervenuto il centrocampista Gaby Mudingayi.

Gaby Mudingayi è un calciatore belga, attualmente svincolato. Il centrocampista è approdato in Italia nel 2004 quando il Torino lo prelevò dal Gent. Nel suo curriculum italiano vanta presenze con le maglie di Lazio, Bologna e Inter nella massima serie, mentre con quelle di Cesena e Pisa in Serie B. L’ultima esperienza risale proprio allo scorso anno con i toscani, successivamente retrocessi. Centrocampista fisico con propensione alla fase difensiva, Gaby Mudingayi è alla ricerca di nuovi stimoli. Ecco le sue dichiarazioni in esclusiva per la nostra redazione, Stadiosport.it.

Lei attualmente è svincolato, è alla ricerca di una nuova squadra o sta pensando ad altro per il suo futuro?
“Io attualmente sto pensando ad altro, tipo fare una scuola calcio in Africa. È un progetto che sto portando avanti da diverso tempo.”

Due sue ex squadre (Inter e Lazio ndr), si contendono un posto in Champions, chi avrà la meglio e per chi tifa?
“Sono due squadre che stanno facendo un ottimo campionato e io essendo laziale mi auguro che ci vada la Lazio ma una squadra del calibro dell’Inter deve sempre giocare una competizione importante come la Champions League.”

Quale è stato il calciatore dal quale hai appreso di più?
“Sicuramente Zanetti. Da lui ho imparto che non c’è età per imparare perché, nonostante lui fosse il top, era sempre il primo a mettersi in gioco.”

La sua Nazione, il Belgio, sta sfornando costantemente campioni. Il calcio belga è in evoluzione?
“Il calcio belga è nel momento migliore di sempre, i giovani crescono e diventano sempre più forti e credo che la nazionale ne trarrà beneficio.”

Dove può arrivare il Belgio ai prossimi mondiali?
“Il Belgio può e deve arrivare in fondo perché ha tutto il potenziale per fare bene.”