Eredivisie 2018-2019: Ajax virtualmente campione d’Olanda

I Lancieri spazzano via in un lampo la delusione per essere usciti dalla Champions League.

Con una giornata d’anticipo, l’Ajax può già considerarsi campione d’Olanda per la trentaquattresima volta nella sua storia. I Lancieri hanno travolto 4-1 l’Utrecht alla Johan Cruijff Arena in una giornata dalle mille emozioni non solo per la lotta al titolo. Quella di oggi, infatti, è stata l’ultima partita di Frenkie De Jong davanti ai suoi tifosi che il prossimo anno lo ammireranno con la maglia del Barcellona. Stesso destino che toccherà, molto probabilmente, anche a capitan Matthijs De Ligt, conteso dal Barcellona e da altre big europee, con Van Der Sar che ha già fatto sapere che il suo futuro sarà o in Spagna o in Inghilterra.

Ad Amsterdam c’era molta voglia di vedere la reazione dell’Ajax dopo la dolorosissima sconfitta contro il Tottenham nella semifinale di ritorno di Champions League arrivata all’ultimo secondo ed i Lancieri hanno reagito alla grande. Tuttavia, l’avvio della partita è stato uno shock per l’Ajax che si è trovato immediatamente sotto con la formazione allenata da Advocaat che si è portata avanti al 1′ con Boussaid che ha sorpreso la difesa e battuto Onana. L’Ajax non si è perduto d’animo ed ha subito rimesso a posto le cose al 17′ con il gol di Huntelaar.

Ad aprire le porte delle ennesima rimonta è stato il gol di Donny van de Beek che ha porta i Lancieri avanti nel recupero del primo tempo. Nella ripresa è arrivata la notizia del gol di Til che ha portato l’AZ Alkmaar in vantaggio sul PSV Eindhoven che ha galvanizzato tutti i presenti e dato altre energie all’Ajax che ha segnato altri due gol con Tadic autore di una doppietta. Il successo permette all’Ajax di essere virtualmente campione d’Olanda, anche se non ancora in maniera ufficiale a causa della differenza reti, ma i Lancieri possono già festeggiare il loro trentaquattresimo titolo. Appare infatti improbabile che possano perdere con un passivo di ben 10 reti.

 

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei