Emergenza Coronavirus, ufficiale: anche in Argentina stop definitivo calcio

La Federazione argentina (AFA) ha deciso di sospendere in maniera definitiva il campionato. Il presidente federale Claudio Tapia ha fatto sapere che non ci saranno retrocessioni per i prossimi due anni.

Anche in Sud America il Coronavirus, purtroppo, la fa da padrone e costringe la Federazione argentina a sospendere definitivamente il proprio campionato. L’annuncio è stato dato nella giornata di lunedì dal presidente federale Claudio Tapia.

A TNT Sports, il numero della Federazione ha dichiarato come la decisione sarà ufficialmente ratifica martedì nella riunione con il Comité Ejecutivo. Per quanto riguarda le qualificate alla Copa Libertadores e alla Copa Sudamericana, Tapia ha confermato che vi andranno le squadre attualmente presenti nelle prime posizioni. 

Restano, invece, da giocare la Copa Superliga e la Copa Argentina, che garantiranno rispettivamente due posti in Copa Libertadores e due in Copa Sudamericana (vincitrici in Copa Libertadores, perdenti in Copa Sudamericana ndr.).

Sorride della decisione di sospendere in maniera definitiva il campionato il Gimnasia La Plata di Maradona. Il club del Pibe de Oro stava lottando per non retrocedere, ma la sospensione del torneo ha di fatto salvato la squadra allenata dalla leggenda del Napoli.

Retrocessioni che non ci saranno neanche nella prossima stagione, con Tapia che ha annunciato come per due anni non ci saranno retrocessioni, abolendole di fatto anche per la stagione 2020/2021. Le promozioni delle categorie inferiori, invece, saranno decise sul campo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei