Emergenza Coronavirus, Serie A: AIC vuole annullamento Campionato

L’Associazione Italiana Calciatori vuole che il campionato di quest’anno venga annullato, ma c’è l’opposizione della Lega Calcio che sta ricevendo aiuti dal Governo per la crisi economica.

L’Emergenza Coronavirus continuare a tenere sotto scacco il calcio europeo e mondiale, con tutti i campionati che hanno sospeso le partite a data da destinarsi. In Serie A si è pensato di riprendere il tutto a Maggio, ma la situazione in Italia è sempre più difficile e ciò sta preoccupando non poco l’Associazione Italiana Calciatori.

Nella giornata di venerdì, il presidente dell’AIC Damiano Tommasi ha espresso la sua perplessità sulla ripresa del campionato, chiedendone l’annullamento. Per Tommasi, se si chiudono le scuole, allora è possibile anche annullare in maniera definitiva il campionato.

Tommasi ha poi attaccato molti presidenti del nostro campionato, affermando come non capiscano come la situazione sia seria e paragonandoli ai “musicisti del Titanic”. Il presidente dell’AIC ha ribadito come l’emergenza Coronavirus sia sempre più grande e che l’ipotesi di annullare il campionato debba essere presa in considerazione.

Almeno per ora, invece, la Lega Calcio fa orecchie da mercante e non vuole nel modo più assoluto ad annullare il campionato. Come le altre leghe europee, anche quella italiana vuole concludere la stagione per evitare danni economici che sarebbero non indifferenti.

Danni economici che la Lega Calcio sta già cercando di limitare in questo periodo di stop. In sinergia con la FIGC, infatti, la lega chiederà al governo un aiuto per attutire un danno che per ora è stimato di oltre 700 milioni di euro.

Inoltre, è stato chiesto anche un sacrificio all’AIC con il quale si sta studiando la decurtazione degli stipendi per sopperire in parte alla perdite. Ipotesi lanciata dal presidente della FIGC Gravina che proprio nei giorni scorsi aveva dichiarato come il calcio italiano doveva dimostrarsi unito.

Su tale ipotesi si è espresso anche Tommasi che ha aperto al taglio degli stipendi, affermando però come sia un tema da affrontare in seguito. Il presidente dell’AIC ha dichiarato come prima vadano quantificati i danni e ciò potrà essere fatto solo una volta chiarito il futuro del campionato

Risultato immagini per gabriele gravina

A tal proposito nella giornata di ieri sono arrivate altre dichiarazioni da parte di Gravina che a Radio Kiss Kiss ha affermato come i play-off ed i play-out siano una soluzione: “Playoff e playout sono una idea, non ci sono termini stabiliti. E’ un’idea marginale rispetto a quella della definizione del campionato. Se si può giocare con playoff e playout vuol dire che qualche partita di campionato si può giocare. Stiamo lavorando”.

Per quanto riguarda la sospensione definitiva del campionato, Gravina ha dichiarato come solo nel caso in cui dovesse essere certa allora si cercherà di capire quale strada prendere. Al momento, il presidente della FIGC chiede a tutti di essere responsabili.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei