Deloitte Football Money League 2021: il Coronavirus e il suo impatto sul mondo del calcio

Pubblicata dallo Sports Business Group della Deloitte la classifica della 24esima edizione della Football Money League. I Top 20 club per fatturato a livello mondiale perderanno oltre 2 miliardi di euro entro la fine della stagione 2020-2021.

Stando a quanto emerso dal rapporto sulla 24esima edizione della Deloitte Football Money League, che ha analizzato i fatturati 2019-2020 dei Top 20 club per fatturato del calcio mondiale, l’impatto del Coronavirus sul mondo del pallone è stato devastante. Si stima infatti che queste Top 20 società perderanno, entro la fine della stagione 2020-2021, un complessivo di oltre 2 miliardi di euro. Una Top 20 che vede al suo interno anche tre squadre della nostra Serie A: Juventus, Inter e Napoli.

La Vecchia Signora si conferma al primo posto della classifica italiana (10° nella Top 20) con un ricavo di 397,9 milioni di euro (-13% rispetto alla stagione 2018-2019). I bianconeri sono tuttavia anche quelli che hanno perso più di tutti nella Football Money League in termini di ricavi da matchday (-36% rispetto al 2018-2019). Una brutta flessione la società del presidente Agnelli l’ha fatta poi registrare anche nell’ambito degli introiti dei diritti tv con un pesante -20% rispetto al 2018-2019 (-41,8 milioni di euro). L’unica nota positiva in casa Juventus è arrivata quindi dai ricavi commerciali che hanno invece evidenziato un aumento di 3,3 milioni di euro (+2% rispetto al 2018-2018) riconducibile, senza alcun dubbio, al rinnovo dei rapporti di sponsorizzazione con Jeep e Adidas. Tali rinnovi hanno infatti compensato una diminuzione di 12 milioni di euro dovuta alla mancata vendita di merchandising e una diminuzione di 9 milioni di euro in altre attività commerciali relative a campi estivi e visite allo stadio ed al museo del club.

L’Inter resta al 14° posto nella classifica della Football Money League con un ricavo di 291,5 milioni di euro (-20% rispetto ai 364,6 del 2018-2019). Ciò che pesa dalle parti di Appiano Gentile è la diminuzione del 37% dei ricavi commerciali dovuta alla scadenza di alcuni rapporti con importanti partner che portavano nelle casse nerazzurre ben 45 milioni di euro all’anno. La riduzione delle entrate commerciali e dei diritti TV è stata tuttavia compensata dalla crescita dei ricavi del matchday, con un aumento di 56,9 milioni di euro pari al 14%, grazie all’attivazione di una polizza assicurativa per lo stop delle attività.

Infine il Napoli, che al 19° posto della Football Money League, ha fatto registrare 176,3 milioni di euro di ricavi (-15% rispetto al 2018-2019) e una diminuzione degli introiti dei diritti tv, che costituiscono il 72% delle entrate del club, di 17,7 milioni di euro (-12% rispetto al 2018-2019). Anche i ricavi commerciali sono diminuiti di 10,6 milioni di euro nonostante il rinnovo del rapporto di sponsorizzazione con Kappa fino al 2022.

Football Money League: l’impatto del Covid-19 sulla Top 20 dei club mondiali

Come detto in apertura, stando a quanto raccolto dallo Sports Business Group di Deloitte i Top 20 club mondiali per fatturato perderanno, entro la fine della stagione 2020-2021, oltre 2 miliardi di euro a causa della pandemia di Coronavirus. Una situazione senza precedenti che ha messo in difficoltà tutto il mondo del calcio che, a partire dalla stagione passata, che qui viene confrontata con quella 2018-2019, ha subito ingenti perdite a livello finanziario.

I Top 20 club hanno infatti generato, nella stagione 2019-2020, un ricavo totale di 8,2 miliardi di euro con un calo del 12% rispetto all’annata 2018-2019 (9,3 miliardi di euro). Una flessione che, tradotta in soldi, vuol dire -1,1 miliardi di euro dovuto principalmente a:

  • una riduzione di 937 milioni di euro (-23%) dei proventi dei diritti televisivi, a causa del differimento delle entrate e degli sconti concessi ai broadcaster.
  • un crollo di 257 milioni di euro (-17%) dei ricavi da stadio.
  • perdite parzialmente compensate da una crescita dei ricavi commerciali di 105 milioni di euro (+3%).
  • Il fatturato medio dei 20 Top club della Football Money League, nel 2019-2020, è stato di 409 milioni di euro per club con una flessione del 12% (-55 milioni di euro) rispetto ai 464 milioni di euro per club del 2018-2019.
  • Gli sconti alle emittenti televisive, in relazione a Serie A, Premier League, Bundesliga, Liga, Ligue 1 e competizioni UEFA, ammontano a circa 1,2 miliardi di euro.
  • I ricavi da stadio, da marzo 2020, saranno prossimi allo zero poiché appare impossibile la riapertura degli impianti ad un cospicuo numero di tifosi entro la fine della stagione 2020-2021.

La tabella delle performance finanziarie dei Top 20 club tra il 2018-2019 e il 2019-2020

Le differenze di fatturato tra il 2018-2019 e il 2019-2020 della Top 20 della Football Money League.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi