Clamoroso, addio Sassuolo: De Zerbi ad un passo dallo Shakhtar Donetsk

Un’indiscrezione che potrebbe essere clamorosa. Roberto De Zerbi potrebbe lasciare il Sassuolo dopo diversi anni in neroverde. Il tecnico potrebbe addirittura sbarcare in Ucraina, lo Shakhtar Donetsk lo vorrebbe per il dopo Luis Castro. La buona stagione con il Sassuolo ha fatto sì che l’allenatore potesse essere già pronto per qualche top club.

Roberto De Zerbi sembra vicino dall’abbracciare un avventura in ambito internazionale. L’ex centrocampista ha iniziato il percorso come tecnico nel 2013 allenando club tra cui Foggia, Palermo e Benevento. Per lui arriva anche l’esperienza in Serie A con il Sassuolo nel 2018. Attualmente i neroverdi sono ottavi, dietro le big che comunque sono una spanna sopra.

De Zerbi potrebbe, quindi, lasciare il campionato italiano. Per lui si apre una nuova parentesi in Ucraina, lo Shakhtar Donetsk l’avrebbe individuato come nuovo tecnico. Il club ucraino è secondo a dieci punti di distanza dalla capolista Dynamo Kiev. Mancano solo quattro partite alla fine del campionato ed i Minatori possono dire addio alla vittoria.

De Zerbi Shakhtar

De Zerbi, trattativa con lo Shakthar già in fase avanzata

La trattativa con gli ucraini sembrerebbe essere entrata nel vivo. Luis Castro, così, abbandonerebbe la panchina dello Shakhtar dopo due anni, per dare spazio al tecnico italiano. Proprio De Zerbi si era visto con Giovanni Carnevali, AD del Sassuolo, per poter discutere sul rinnovo. La strada della permanenza in Emilia, però, non sembra essere la soluzione adatta.

De Zerbi è pronto ad esplodere e vorrebbe farlo in un club che gli potrebbe garantire anche un’esperienza europea. Salvo sorprese, lo Shakhtar si qualificherà per la prossima Champions League e De Zerbi avrebbe l’occasione di esordire nella massima competizione.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione