Chelsea, marcia inarrestabile: Blues vicini a un incredibile record

Dieci vittorie consecutive: il Chelsea ci è riuscito. Seppur di misura, gli uomini di Antonio Conte hanno battuto in trasferta il fanalino di coda Sunderland grazie al gol di Fabregas al 40′, approfittando così del Ko dell’Arsenal di ieri sul campo dell’Everton. Ora i punti di vantaggio dei Blues su Gunners e Liverpool (primi inseguitori) sono sei: la prima vera fuga stagionale è servita.

Conte Matic

E non è tutto: i londinesi si avvicinano a passi da gigante a un clamoroso record. Stiamo parlando di quello dell’Arsenal di Wenger nella Premier League 2001/2002, capace all’epoca di mettere a referto addirittura tredici successi di fila. Un traguardo, di questo passo, tutt’altro che irraggiungibile, ma di sicuro impronosticabile a inizio stagione.

Impressionano anche i numeri difensivi: il Chelsea ha fino a qui subito soltanto undici reti in sedici giornate e non prendono gol da 225′, ovvero dall’autogol di Cahill che lo scorso 3 dicembre illuse il Manchester City, poi ribaltato fino all’1-3 finale. Un bunker comunque bilanciato da un attacco che funziona bene: i 34 centri finora collezionati non ne fanno l’attacco più prolifico, ma Diego Costa è capocannoniere con 12 marcature.