Cessione Inter, rilancio Bc Partners: offerti 750 milioni per la maggioranza di Suning

Il fondo Bc Partners non molla la presa nelle trattative per l’acquisizione del club milanese. Ma Suning non è convinto.

Sembrava tutto fatto per la trattativa tra il gruppo Suning e il fondo Bc Partners per la cessione dell’Inter, eppure qualcosa sembra non aver convinto la parte cedente.

Dopo aver avuto colloqui molto positivi nelle scorse settimane, Bc Partners ha rilanciato l’offerta riguardo l’acquisizione dell’Inter, offrendo una cifra che va dai 750 milioni di euro fino agli 800.

Un’offerta che, solo pochi giorni fa, sembrava essere irrinunciabile per il gruppo Suning e per Steven Zhang che però, durante questa mattina, ha avuto un leggero dietrofront prendendo tempo per pensarci.

L’offerta del fondo Bc Partners comprenderebbe il 100% delle quote del club, il che vorrebbe dire anche una presa a carico dei debiti che la società milanese ha accumulato.

Questi debiti, circa 400 milioni di euro, sarebbero anche uno dei motivi per cui si sta parlando in maniera così veemente di una cessione dell’Inter da parte del gruppo Suning, ma la trattativa è ancora lontana dall’essere concretizzata.

Vedremo se Zhang valuterà consona l’offerta formulata dai compratori o se deciderà di mantenere la maggioranza delle quote che, attualmente, gli permettono di essere il proprietario del club neroazzurro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus