Cessione Inter: incontro a Milano tra Zhang e fondo saudita PIF, affare da 1 miliardo

La grave crisi economica dei nerazzurri potrebbe risolversi con la cessione al fondo arabo che ha da poco acquistato il Newcastle.

Zhang

Un vero e proprio impero del calcio. Questo è il presupposto con la quale il fondo saudita PIF si è affacciato al mondo del calcio cercando di trovare la via giusta per ripulire la propria immagine mediatica.

L’acquisto del Newcastle potrebbe essere solo un piccolo tassello dell’ideale che gli arabi cercheranno di costruire.

L’approdo del fondo PIF in Premier League ha incuriosito tutti e a “spaventato” le concorrenti grazie al fatturato di 550 miliardi di dollari che gli arabi hanno a disposizione, circa 30 volte più ricchi dello sceicco del Manchester City.

Ma mentre le voci di mercato riguardo i possibili acquisti del Newcastle si sprecano con numerosissimi nomi di talento accostati al nome dei Magpies, ci sono grandi probabilità che il fondo torni sul mercato e acquisti altre squadre.

L’idea sarebbe quella di prelevare le quote di una squadra francese, secondo le indiscrezioni l’Olympique Marsiglia, di un club brasiliano e, infine, investire in Serie A.

Sembrerebbe che il fondo PIF abbia, dopo mesi di speculazioni e richieste per ottenere informazioni, iniziato a parlare seriamente con Zhang e il gruppo Suning per l’acquisto dell’Inter che, in questo momento, riversa in situazioni economiche disastrose.

Dopo aver chiuso il bilancio con un rosso di 245, 6 milioni, ovvero il bilancio peggiore della storia della Serie A, l’Inter sta provando in tutti i modi a risanare le casse e nonostante gli sforzi fatti anche vendendo pezzi pregiati della rosa Campione d’Italia, la situazione non sembra essere delle migliori.

L’idea più accreditata sembrerebbe quella della cessione del club ad una cordata che possa garantire maggiori movimenti economici e il fondo PIF potrebbe effettivamente essere la chiave per far respirare le casse dei nerazzurri.

La cessione dell’Inter a PIF sarebbe stata concordata per la cifra di 1 miliardo di euro che potrebbe convincere il gruppo Suning ad accettare l’addio alla presidenza nerazzurra.

L’Inter aveva già avviato le trattative con Bc Partners che però si è defilata anche a causa dei tanti debiti del club, mentre il fondo saudita potrebbe non essere spaventato dalle cifre aggiuntive da dover dedicare alla società dopo l’acquisto.

La situazione è ancora tutta da scoprire, ma la forza economica del fondo saudita potrebbe incredibilmente trasformare il mondo del calcio nel proprio impero d’oro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€