Caratteristiche e scheda circuito di Montecarlo: GP Monaco di F1

È il Gp più glamour per antonomasia quello che si svolge sul mitico circuito che sfrutta le stradine del Principato. Unica nel suo genere, la vittoria della gara monegasca che si disputa dal 1929 è il sogno di ogni pilota, il coronamento o l’exploit di lusso di una carriera.

circuito-monaco-02

La parola “Montecarlo” in F1 non ha bisogno di presentazioni in quanto è un biglietto da visita emesso automaticamente, che racchiude in un unico scrigno storia, passione, fascino e prestigio. Una perla simbolo di questo sport, resistente al tempo, ai regolamenti, al cambiamento globale dell’intera F1. Montecarlo c’è sempre e ogni anno il Gp, oltre al rombo dei motori, richiama la presenza di sponsor, personaggi che contano da ogni parte del mondo, star e, ovviamente, di tantissimo pubblico assiepato sulle tribune che non fa mai mancare il proprio caloroso supporto all’evento.

Saint Devote, Mirabeau, Loews sono solo alcune delle pieghe leggendarie della pista teatro della competizione che anche quest’anno vivrà un altro importante tassello della sua storia quasi secolare. Ricavata utilizzando le vie del centro cittadino, la pista è tradizionalmente caratterizzata da curve molto lente e strette a cui si aggiunge l’unico tratto veloce che collega la curva del Portier alla Nouvelle Chicane attraverso il tunnel, da percorrere a tutto gas. Poco prima della staccata si sfiorano i 290 km/h. L’altro tratto rapido del circuito monegasco è sicuramente il breve rettilineo (leggermente destrorso) del traguardo che precede la celebre curva a gomito di Sainte Devote, teatro di frequenti incidenti soprattutto nei concitati momenti successivi alla partenza, quando le vetture giungono ad imbuto. Anche per evitare ciò, negli ultimi anni in questa porzione di circuito la carreggiata è stata allargata.

Quelli appena descritti sono anche gli unici punti effettivi in cui è possibile sorpassare ma il pilota che precede deve uscire dall’ultima curva incollato ai tubi di scarico della vettura davanti per poter sperare di compiere la manovra. In tutte le altre frenate superare è quasi impossibile e solo raramente qualcuno ci è riuscito in passato. Per questa ragione a Montecarlo il favorito per la vittoria è sempre chi parte in pole o comunque in prima fila. Tra i sorpassi più belli nella storia di questo Gp si ricordano quello effettuato da Alan Jones a Gilles Villeneuve e di Alesi su Prost nella discesa del Mirabeau, rispettivamente nel 1981 e 1990, la manovra fulminea dello stesso Gilles su Patrese nel 1980 e il sorpasso di forza di Mansell a Prost subito dopo il tunnel nell’edizione del 1991.

Il circuito impone ritmo, concentrazione massima e costante, assetti molto carichi aerodinamicamente per avere una macchina maneggevole, agile, con grip e tanta accelerazione. Il pacchetto di curve dove si può fare la differenza è nelle due chicanes delle Piscine, dove c’è un improvviso cambio di traiettoria. Sono tanti e variegati i momenti da ricordare vissuti dalla F1 tra le stradine del Principato, comprese le diverse sorprese che Montecarlo ha riservato al suo pubblico con esiti imprevedibili. Su questa pista, infatti, nulla può essere dato per scontato fino a quando non si cala il sipario.

Edizioni emblematiche in tal senso sono state quelle del 1970 con il rocambolesco successo di Rindt grazie all’errore all’ultima curva di Jack Brabham, l’insperata vittoria di Jean Pierre Beltoise nel 1972 sotto la pioggia, la prima affermazione di un motore turbo a Monaco nel 1981 grazie a Gilles Villeneuve, la palpitante gara dell’anno successivo che vide prevalere Patrese in un Gp costellato dai ritiri continui dei vari leader fino all’ultimo giro così come quella del 1996 in cui vinse la non certo eccezionale Ligier di Olivier Panis. In questo contesto s’inserisce anche il Gp del 1988 in cui Senna dominò in lungo e in largo prima di finire contro le barriere e lasciare il primo gradino del podio a Prost. Proprio il brasiliano, però, è il pilota che vanta il maggior numero di vittorie a Montecarlo: sei.

Monaco

Indicazioni Geografiche del Circuito di Montecarlo:

I tre chilometri di pista sono parte integrante delle vie del Principato di Monaco, la città-Stato situata in Costa Azzurra a sud della Francia. Grande metà di turismo e dei più ricchi del pianeta, è agevolmente raggiungibile con i mezzi di trasporto. 

Numeri e statistiche del Circuito di Montecarlo:

circuito-di-montecarlo

Lunghezza circuito: 3,337 Km 
Giri in Gara: 78.
Km totali: 260,286 Km.

Record sul Giro:
In Gara: Michael Schumacher con 1’14”439 alla media di 161,528 km/h nel 2004.
In Prova: Kimi Raikkonen con 1″13”532 nel 2006.
Sulla Distanza: Fernando Alonso, 78 giri in 1h40’29”329, alla media di 155,551 km/h nel 2007.

Albo d’oro Gran Premio di Russia di F1

1950 Montecarlo Juan Manuel Fangio Alfa Romeo

1955 Montecarlo Maurice Trintignant Ferrari

1956 Montecarlo Stirling Moss Maserati

1957 Montecarlo Juan Manuel Fangio Maserati

1958 Montecarlo Maurice Trintignant Cooper

1959 Montecarlo Jack Brabham Cooper

1960 Montecarlo Stirling Moss Lotus

1961 Montecarlo Stirling Moss Lotus

1962 Montecarlo Bruce Mclaren Cooper

1963 Montecarlo Graham Hill Brm

1964 Montecarlo Graham Hill Brm

1965 Montecarlo Graham Hill Brm

1966 Montecarlo Jackie Stewart Brm

1967 Montecarlo Danny Hulme Brabham

1968 Montecarlo Graham Hill Lotus

1969 Montecarlo Graham Hill Lotus

1970 Montecarlo Jochen Rindt Lotus

1971 Montecarlo Jackie Stewart Tyrrell

1972 Montecarlo Jean Pierre Beltoise Brm

1973 Montecarlo Jackie Stewart Tyrrell

1974 Montecarlo Ronnie Peterson Lotus

1975 Montecarlo Niki Lauda Ferrari

1976 Montecarlo Niki Lauda Ferrari

1977 Montecarlo Jody Scheckter Wolf

1978 Montecarlo Patrick Depailler Tyrrell

1979 Montecarlo Jody Scheckter Ferrari

1980 Montecarlo Carlos Reutemann Williams

1981 Montecarlo Gilles Villeneuve Ferrari

1982 Montecarlo Riccardo Patrese Brabham

1983 Montecarlo Keke Rosberg Williams

1984 Montecarlo Alain Prost Mclaren

1985 Montecarlo Alain Prost Mclaren

1986 Montecarlo Alain Prost Mclaren

1987 Montecarlo Ayrton Senna Lotus

1988 Montecarlo Alain Prost Mclaren

1989 Montecarlo Ayrton Senna Mclaren

1990 Montecarlo Ayrton Senna Mclaren

1991 Montecarlo Ayrton Senna Mclaren

1992 Montecarlo Ayrton Senna Mclaren

1993 Montecarlo Ayrton Senna Mclaren

1994 Montecarlo Michael Schumacher Benetton

1995 Montecarlo Michael Schumacher Benetton

1996 Montecarlo Olivier Panis Benetton

1997 Montecarlo Michael Schumacher Ferrari

1998 Montecarlo Mika Hakkinen Mclaren

1999 Montecarlo Michael Schumacher Ferrari

2000 Montecarlo David Coulthard Mclaren

2001 Montecarlo Michael Schumacher Ferrari

2002 Montecarlo David Coulthard Mclaren

2003 Montecarlo Juan Pablo Montoya Williams

2004 Montecarlo Jarno Trulli Renault

2005 Montecarlo Kimi Raikkonen Mclaren

2006 Montecarlo Fernando Alonso Renault

2007 Montecarlo Fernando Alonso Mclaren

2008 Montecarlo Lewis Hamilton Mclaren

2009 Montecarlo Jenson Button Brawn

2010 Montecarlo Mark Webber Red Bull

2011 Montecarlo Sebastian Vettel Red Bull

2012 Montecarlo Mark Webber Red Bull

2013 Montecarlo Nico Rosberg Mercedes

2014 Montecarlo Nico Rosberg Mercedes

2015 Montecarlo Nico Rosberg Mercedes

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.