Calendario ATP 2017: i tornei da luglio a novembre

Una stagione 2017 che giunge al giro di boa con tantissime soprese e vittorie inaspettate, grazie a due straordinari campioni che hanno riportato gli appassionati di tennis indietro di 10 anni.

Roger Federer e Rafael Nadal sono i dominatori di questi primi 6 mesi dell’anno e, all’indomani di Wimbledon, si sono aggiudicati rispettivamente 1 titolo dello slam (Australian Open per Roger e Roland Garros per Rafa), 2 Master 1000(Indian Wells e Miami, contro Montecarlo e Madrid) e un ATP 500 (il recente Halle per lo svizzero e Barcellona per il maiorchino).

Grandi delusioni della stagione per ora i due dominatori assoluti dello scorso 2016 Andy Murray e Novak Djokovic capaci di conquistare rispettivamente solo Dubai e Doha, ma subendo gravi sconfitte nei tornei più importanti della stagione, evidenziando una deficitaria condizione fisica e soprattutto mentale.

Il 2017 è l’anno della NextGen come dimostra anche il nuovo appuntamento a Milano a novembre per i giovani talenti del futuro, ma in realtà  il tennis sembra essere ancora lontano da un vero e proprio ricambio generazionale.

Alexander Zverev è sicuramente la promessa già attuale in questo momento e quest’anno ha saputo frasi largo tra i grandi conquistando il Master 1000 di Roma, l’unico che non è finito nelle mani dei due campionissimi, ma al tedesco manca ancora una certa continuità di rendimento e di risultati per poter compiere il definitivo salto di qualità.

All’indomani di Wimbledon, sembra esserci un naturale favorito che risponde al nome di Roger Federer, già vincitore nel giardino di casa sua per ben 7 volte, anche perché pochi sembrano essere i giocatori capaci di tenergli testa su questa particolare superficie.

Ma ancora più interessante sarà il resto della stagione con la tournee nordamericana sul cemento tra agosto e settembre, superficie dalle mille soprese perché incapace di favorire esageratamente, condizionandone l’esito finale, il gioco di uno rispetto a quello di un altro, e che culminerà con lo Us Open, lo slam più glamour dell’anno.

Ultime battute tra l’Asia e l’indoor europeo nell’autunno e poi appuntamento per le Finals di fine anno nella meravigliosa O2 Arena di Londra, ancora una volta teatro del torneo che vedrà battagliare i primi otto maestri del circuito.

LUGLIO
2-16 Wimbledon
17-23 Atp 250 Bastad (Svezia)
17-23 Atp 250 Newport (Usa)
17-23 Atp 250 Umag (Croazia)
24-30 Atp 500 Amburgo (Germania)
24-30 Atp 250 Atlanta (Usa)
24-30 Atp 250 Gstaad (Austria)
31-6/8 Atp 500 Washington (Usa)
31-6/8 Atp 250 Kitzbuhel (Austria)
31-6/8 Atp 250 Los Cabos (Usa)

AGOSTO
7-13 Atp Masters 1000 Montreal (Canada)
13-20 Atp Masters 1000 Cincinnati (Usa)
20-26 Atp 250 Winston-Salem (Usa)
28-10/9 Us Open

SETTEMBRE
15-17 Coppa Davis, semifinale e playoff World Group
18-24 Atp 250 Metz (Francia)
18-24 Atp 250 San Pietroburgo (Russia)
25-1/10 Atp 250 Chengdu (Cina)
25-1/10 Atp 250 Shenzhen (Cina)

OTTOBRE
2-8 Atp 500 Beijing (Cina)
2-8 Atp 500 Tokyo (Giappone)
8-15 Atp Masters 1000 Shanghai (Cina)
16-22 Atp 250 Mosca (Russia)
16-22 Atp 250 Anversa (Belgio)
16-22 Atp 250 Stoccolma (Svezia)
23-29 Atp 500 Basilea (Svizzera)
23-29 Atp 500 Vienna (Austria)
30-5/11 Atp Masters 1000 Parigi Bercy (Francia)

NOVEMBRE
7-12 Atp Masters under21 MILANO
12-19 Atp Finals Londra (Regno Unito)
24-26 Coppa Davis, finale