Calciomercato, niente Italia: Faivre al Lione, Bruno Guimaraes al Newcastle, Alvarez al Manchester City

Hanno sfiorato l’idea di approdare nel campionato italiano, per poi scegliere di andare altrove. Tre colpi sono ormai in via di definizione per Lione, City e Newcastle.

Nonostante lo scoppiettante mercato di gennaio che ha caratterizzato la Serie A, c’è da analizzare anche il bicchiere mezzo vuoto di questa sessione che avrebbe potuto vedere protagonisti nel nostro campionato tre grandi talenti, che hanno preferito andare altrove.

Non sarà in Italia, dunque, il futuro di Romain Faivre, Julian Alvarez e Bruno Guimaraes che hanno definito i propri accordi rispettivamente con Olympique Lione, Manchester City e Newcastle.

Tre colpi ben diversi, che hanno lasciato l’amaro in bocca ad alcune squadre del nostro campionato, costrette a soccombere alle avanzate delle squadre estere.

Romain Faivre, talento del Brest, ha deciso di rimanere in Ligue 1 accettando l’offerta di una squadra di grande importanza nel panorama del calcio francese, ma che ha bisogno di una rifondazione in un anno sicuramente difficoltoso.

Il calciatore, su cui era forte l’interesse del Milan, ha deciso di non vestire i colori rossoneri ma di diventare compagno di squadra di una vecchia conoscenza del Diavolo di Milano, ovvero Lucas Paquetà con la quale costruirà una coppia giovane e di grande tecnica.

Il Brest ha accettato un’offerta pari a 15 milioni di euro, mentre il Lione ha deciso di blindare Faivre con un contratto fino al 2026 con opzione per l’estensione.

Modalità diverse, invece, per il talento del River Plate Julian Alvarez che ha accettato l’offerta del Manchester City che ha deciso di pagare subito la clausola rescissoria di 20 milioni di euro ai Millonarios.

L’argentino aveva destato l’interesse di mezza Europa e in Italia c’erano squadre come Inter, Milan, Juventus, Roma, Fiorentina e soprattutto il Napoli che tra queste è stata la squadra che ha più frequentemente chiesto informazioni riguardo il giocatore.

Nulla di fatto, però, per i partenopei che sono stati bruciati in partenza dal Manchester City che non ci ha pensato due volte a chiudere la trattativa.

In questo caso, però, l’affare ha permesso anche al River Plate di giovare della situazione visto che, oltre i soldi, avrà Alvarez a disposizione per 6 mesi con un prestito fino, dunque, all’inizio della prossima stagione.

Niente Juventus, invece, per Bruno Guimaraes che accetta, però, di vestire i colori bianconeri, solo che in questo caso stiamo parlando del Newcastle.

In un mercato dove la Vecchia Signora è stata assoluta protagonista, c’è comunque un colpo che è “sfuggito” alla dirigenza juventina, sia per tempi che per costi.

L’ormai ex calciatore brasiliano del Lione, si è ufficialmente trasferito ai Magpies che, sfruttando il nuovo fondo arabo PIF, hanno speso 42,5 milioni di euro più altri 7,5 in caso di salvezza in Premier League.

Guimaraes ha già potuto vestire la nuova casacca con il suo nome stampato sopra e ha deciso di scegliere il numero 39 nella sua nuova avventura che lo legherà al Newcastle per 4 anni e mezzo.