Calciomercato: Mihaila all’Atalanta libera Miranchuk alla Lazio

Calciomercato, Lazio piuttosto attiva in questi ultimi giorni. Muriqi ceduto in Spagna. Miranchuck: trattativa in dirittura con l’Atalanta. Si lavora anche per rafforzare le corsie laterali.

La Lazio si muove in questi ultimi giorni di mercato: Tare sta cercando di sfruttare tutte le occasioni per rinforzare la rosa a disposizione di Sarri, ancora in corsa per la qualificazione alla prossima Europa League.

La dirigenza capitolina punta i fari sul proprio reparto avanzato, dove nel frattempo si registra la cessione di Muriqi al Maiorca: gli spagnoli si aggiudicano le prestazioni dell’albanese grazie alla formula del prestito oneroso (un milione) e diritto di riscatto.

Miranchuk all’Atalanta. Foto dal profilo Instagram del calciatore

Soldi che permettono alla Lazio di dare l’assalto a Miranchuk dell’Atalanta: il russo ha giocato poco, appena sedici presenze (e un gol) in questa stagione. L’Atalanta non ha alcun problema a cederlo, per di più ora, che alla corte di Gasperini sta per sbarcare Valentin Mihaila.

Atalanta, Mihala in prestito dal Parma con obbligo di riscatto

Il giovane albanese si era messo in luce con il Parma, lo scorso anno, in Serie A: tre reti e due assist il suo bottino, nonostante un inizio di stagione caratterizzato da problemi fisici.

Anche nella serie cadetta Mihala si sta facendo valere: due reti in 16 presenze, che hanno convinto l’Atalanta ad investire su di lui con la formula del prestito e obbligo di riscatto, fissato a 10 milioni più bonus.

Lazio, Miranchuk e l’indice di liquidità che frena l’affare

Così, Miranchuk è pronto a prendere la strada per Roma. Si discute sulla formula: la Lazio deve rispettare i parametri dell’indice di liquidità. Si tratta di un indice introdotto nelle NOIF (Norme Federali Interne) che riassume il rapporto tra gli oneri assunti da una società a determinate scadenze, e le risorse effettivamente disponibili, ovvero indica quanto una società possa rispettare gli impegni finanziari che si è assunta a breve termine. I biancocelesti non possono chiudere l’operazione Miranchuk se non percorrendo la formula del prestito con diritto di riscatto.

L’Atalanta, che chiede almeno 16 milioni, spinge per l’obbligo di riscatto. Ci vorranno le capacità di mediazione del miglior Tare, per far sì che l’Atalanta accetti le condizioni della Lazio, e lasci partire Miranchuk alla volta di Roma.