Calciomercato Inter: Kabak e Smalling alternative a Milenkovic se parte Skriniar

La difesa dell’Inter si rifà il look, strano a dirsi ma vero. Se all’inizio della scorsa annata calcistica qualcuno avesse affermato ciò l’avremmo preso per pazzo. Ma dopo un campionato alternato da alti e bassi difensivi, specie sul centro destra, la realtà è proprio questa.  

Le difficoltà iniziali di Godin non sono passate inosservate, tanto da relegare un giocatore del suo spessore in panchina con una certa costanza. Per quanto la carriera del “Faraòn” parli chiaro la difesa a tre non l’ha mai realmente digerita, troppo abituato a giocare in un certo modo. Nonostante ciò, il grande spessore umano e la sua classe infinita l’hanno portato, nel momento cruciale della stagione, a diventare titolare inamovibile e a guadagnarsi la fiducia di Conte. Questo però non è bastato per la conferma: età e ingaggio hanno portato Diego lontano da Milano, forse su un’isola felice.

Stessa sorte, con modalità leggermente differenti, toccherà presumibilmente a Skriniar. Al contrario del giocatore uruguayano, lo slovacco, avrebbe grossi margini per migliorare in quel ruolo, nonostante non sia propriamente la sua zona ideale del campo; ma bilancio e sogni proibiti di Conte ostacolano la presenza di Skriniar a Milano. Il centrale slovacco ha molte richieste e con un’offerta da 55-60 milioni potrebbe lasciare Milano. Londra o Parigi le destinazioni più probabili. 

Se la cessione di Skriniar si dovesse concretizzare gli occhi di Marotta e Ausilio sarebbero già puntati su Nikola Milenkovic. Il centrale viola rappresenterebbe l’ideale per età e caratteristiche. L’unico grosso intoppo è rappresentato dalla società di Rocco Commisso. La Fiorentina non ha intenzione di vendere il difensore serbo, tuttavia in caso di offerta irrinunciabile – 40 milioni circa – se ne potrebbe parlare. L’Inter, dal canto suo, reputa la richiesta della Fiorentina eccessiva cosi da valutare con attenzione anche altri profili. Tra questi profili rientra Smalling, il centrale dello United sarebbe ben lieto di tornare a giocare in Italia e nelle idee del duo Marotta Ausilio rappresenta l’usato garantito, ovvero quel giocatore già pronto ma soprattutto con un anno alle spalle di campionato nostrano.

Infine, in lizza per l’eventuale post Skriniar potrebbe rientrare anche il centrale turco, classe 2000, Ozan Kabak. Il ragazzo ha un valore di mercato abbastanza elevato, considerando anche la giovane età. La richiesta dello Shalke sarebbe di 40 milioni, cifra destinata però ad abbassarsi a causa della situazione finanziaria poco idilliaca della società tedesca.  

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus