Calciomercato, è fatta: colpo Giroud per il Milan

Oramai è tutto fatto. Il Milan si gode il suo ennesimo colpo. Si tratta di Olivier Giroud, attaccante in arrivo dal Chelsea. I rossoneri seguivano già da tempo il francese e adesso il sogno si realizza. La società ha trovato un accordo con i Blues con un contratto biennale. Giroud sarà, dunque, un nuovo attaccante per Stefano Pioli.

Tanti regali per Stefano Pioli. Con i rinnovi di Davide Calabria e l’acquisto definitivo di Sandro Tonali, non si fermano i colpi in casa Milan. Adesso il tecnico rossonero potrà contare anche un altro attaccante. Olivier Giroud, infatti, sarà il nuovo centravanti del Diavolo. L’attaccante arriverà dal Chelsea dopo un lungo corteggiamento da parte della società per poterselo accaparrare.

Sarà Giroud, dunque, ad avere l’arduo compito di affiancarsi ad un altrettante grande attaccante quale Zlatan Ibrahimović. Lo svedese sta bruciando ogni tappa per recuperare la forma e tra un paio di settimane potrebbe addirittura ritornare per il ritiro estivo dei rossoneri. L’infortunio aveva destato l’allarme in casa Milan ma ora la società di Via Aldo Rossi si coprirà con un nuovo attaccante.

Giroud Milan

Milan, Giroud infiamma la piazza

Per arrivare al classe 86, il Milan ha dovuto versare un indennizzo di circa un milione di euro nelle tasche del Chelsea. L’intesa è totale e nelle prossime ore il giocatore dovrebbe atterrare in Italia per le formalità riguardanti la firma e le visite mediche. Per l’ex Arsenal un contratto biennale di circa 4 milioni di euro a stagione, restano solo da limare alcune sottigliezze.

Si infiamma la piazza rossonera, così come anche il mercato. Non solo Giroud, il Milan è anche vicino al riscatto di Brahim Diaz con il Real Madrid, dopo un accordo totale tra i due club. Il Milan, dunque, è pronto ad una stagione da protagonista con il ritorno in Champions League.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione