Calciomercato Gennaio 2020: chi ha speso di più in Italia, Europa e nel mondo

Si è chiuso il mercato di gennaio ed è tempo quindi di fare un bilancio su come sono andate le entrate e le uscite dei vari club, italiani ed europei. A comandare la classifica dei saldi, a sorpresa, spicca una sorpresa.

La finestra di mercato appena conclusa ha portato in sè la possibilità, per chi ha condotto una prima parte di stagione deludente, di rafforzare la rosa.

A differenza degli ultimi anni, però, il mercato di riparazione ha visto i club spendere molti soldi e prediligendo gli acquisti ai prestiti.

Fonte: twitter.com/Ibra_official/

A fare gli affari migliori in serie A è stato senza dubbio il Milan, il cui fiore all’occhiello è l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic, ma soprattutto la cessione del polacco Piatek, andato all’Hertha Berlino per 27 milioni di euro, i quali sono una vera e propria boccata d’ossigeno per le casse rossonere.

La piazza d’onore, in questa speciale classifica dei saldi, tocca all’Hellas Verona, che segnala un attivo di bilancio di circa 25 milioni di euro, grazie ai 34 milioni dei ricavi dalle cessioni, prima fra tutte quella di Amrabat alla Fiorentina. L’acquisto più importante, invece, è quello di Fabio Borini dal Milan.

Non male anche il gennaio della Spal, che tocca un attivo di bilancio di circa 21 milioni di euro. Agli arrivi in prestito di Cerri e Castro dal Cagliari, quindi a costo zero, infatti, c’è da aggiungere la cessione di Petagna al Napoli.

 

Parlando del mercato europeo, invece, la squadra più “spendacciona” di tutte è stata l’Hertha Berlino, che ha speso un totale di 78 milioni di euro. Ad arrivare nella capitale tedesca sono stati Piatek dal Milan per 27 milioni di euro, Ascacibar per 11 milioni, Mathias Cunha per 15 e, in ultimo, Tousart per 25 milioni.

Al secondo posto in Europa, invece, troviamo il Napoli, che sborsa ben 65 milioni di euro. Primi a essere acquistati sono stati i mediani Lobotka e Demme, rispettivamente dal Celta Vigo e dal Lipsia. Successivamente sono arrivati anche Rrahmani dal Verona (14 milioni), Petagna(17 milioni) e, da ultimo, Matteo Politano dall’Inter, per cui sono stati sborsati subito 2,5 milioni di euro per il prestito a fronte di un futuro diritto di riscatto.

Nella top ten europea, invece, compare anche la Juventus. L’affare per i bianconeri è rappresentato da Dejan Kulusevski dall’Atalanta (rimarrà a Parma fino al termine della stagione), per il quale sono stat sborsati ben 35 milioni di euro.

Infine, guardando oltreoceano, c’è da segnalare il colpo Gabigol per il Flamengo (e l’affare il uscita per l’Inter), che è ora a tutti gli effetti un giocatore rossonero per 16,5 milioni di euro. Sulla cifra, però, c’è da aggiungere un ulteriore 20% sulla futura rivendita, che entrerebbe nelle casse del club di Corso Vittorio Emanuele.