Cagliari-Juventus, Pirlo: “Uscita dalla Champions una bella botta. Ci vorrà grande orgoglio e grande spirito di squadra domani”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa in vista della partita di domani contro il Cagliari. Il tecnico bianconero vuole riscattarsi dopo l’eliminazione dalla Champions League.

Domani alle ore 18:00 la Juventus sarà di scena alla Sardegna Arena per affrontare il Cagliari nella partita che vale la 27° giornata di Serie A.

I bianconeri arrivano a questa partita con l’eliminazione dalla Champions League sulle spalle. Ora la Juventus è in corsa solo per lo scudetto e la Coppa Italia e farà di tutto per strapparlo all’Inter. Domani ci vorrà una risposta importante, ma contro il Cagliari a caccia di punti salvezza non sarà semplice.

Bisognerà vedere, però, soprattutto come approccerà dal punto di vista morale la Juventus alla partita. In conferenza stampa Andrea Pirlo ha affermato come siano stati giorni difficili, ma che domani si aspetta una reazione: “La squadra si sta riprendendo perché è stata una bella botta. Ieri ci siamo allenati tutti insieme e la strada per Cagliari è bene impressa nella testa dei ragazzi. Il Cagliari ha cambiato allenatore da poco che ha ottenuto subito degli ottimi risultati. Sarà una partita importante dopo la nostra eliminazione dalla Champions. Ci vorrà grande orgoglio e grande spirito di squadra per fare una grande partita domani a Cagliari“.

Per superare questo momento difficile, Pirlo ha dichiarato come da calciatore è sempre ripartito con entusiasmo per riprendersi dalle delusioni. Il tecnico ha chiesto alla squadra di fare lo stesso domani, essendoci ancora tante partite da giocare ed una finale di Coppa Italia da disputare. Pirlo vuole che i suoi dimostrino in campo di essere la Juventus ed è convinto che i suoi ragazzi daranno tutto a partire da domani.

Ci si aspetta una risposta anche da Cristiano Ronaldo che contro il Porto ha deluso molto sia all’andata che al ritorno. Pirlo, però, ha difeso il suo giocatore e non ha voluto dare peso alle voci che vogliono un ritorno del portoghese a Madrid: “È normale che sia deluso da quanto è successo l’altra sera come tutta la squadra. Si è allenato bene e penso abbia recuperato per giocare domani sera. È normale che ci siano voci dopo l’altra sera, lui è il personaggio più importante a livello calcistico e fa sempre parlare di lui, però ricordiamoci che ha sempre fatto bene, facendo 90 gol con la Juventus e ha sempre dimostrato il suo valore. Può capitare che in una partita non faccia gol come capita anche agli altri ma su di lui fa più clamore”.

Per quanto riguarda la partita di domani, Pirlo ha confermato l’assenza di Dybala che dovrebbe rientrare dopo la sosta. Il tecnico bianconero ha annunciato anche il forfait di Demiral e Ramsey, alle prese con problemi fisici, mentre Buffon è in dubbio e potrebbe giocare di nuovo Szczesny. Possibile maglia da titolare per Chiellini che dovrebbe far rifiatare Bonucci, non ancora al top della condizione.

Riguardo il progetto futuro, già nel post-partita della gara contro il Porto, Pirlo aveva annunciato di non essere a rischio e di aver ricevuto la fiducia di Agnelli. Quest’oggi, il tecnico ha anche confermato come i senatori dello spogliatoio rientreranno nel progetto del prossimo anno: “No, perché il progetto che è stato intrapreso negli ultimi anni era quello di mettere in rosa giocatori più giovani peró arricchita da giocatori di una certa caratura come Cristiano, Giorgio, Leonardo… Quindi è impossibile fare una squadra di soli giovani e all’interno di questa ci devono essere anche giocatori più esperti che possano dare il loro contributo a far crescere questi giocatori. Questo è stato il progetto iniziale e lo sarà anche per il futuro”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei