Bodo/Glimt-Roma 1-0: denuncia a Knutsen per pugno a Nuno Santos

Bodo/Glimt-Roma, pugno in faccia a Nuno Santos (allenatore portieri Roma) di Knutsen (allenatore Bodo). Si attendono sanzioni dalla UEFA.

Il giorno dopo la sconfitta subita contro il Bodo Glimt l’amarezza è doppia in casa Roma: oltre a dover metabolizzare il risultato che andrà ribaltato al ritorno, l’ambiente giallorosso è stato scosso dall’alterco avvenuto tra Nuno Santos, preparatore dei portieri della squadra di Mourinho, e Knutsen, allenatore della squadra norvegese.

Alterco sfociato in una colluttazione, dacché lo stesso Knutsen ha sferrato un pugno a Nuno Santos nei sottopassaggi dello stadio. L’intervento delle forze di polizia ha sedato la rissa, ma sul volto di Nuno Santos figurano ancora i segni dell’aggressione.

La Roma chiede che la UEFA vigili sul caso, e attende sanzioni ai danni di Knutsen: sanzioni che potrebbero concretizzarsi in una o più giornate di squalifica, oltre al pagamento di una multa salata.

La controparte fornisce una versione diversa dei fatti. Il Bodo/Gilmt, attraverso un comunicato ufficiale, afferma che ad aggredire per primo Knutsen fosse stato Nuno Santos, costringendo l’allenatore norvegese a comportarsi di conseguenza.

Tutto è culminato in un attacco fisico contro di me nel tunnel. Nuno Santos mi ha afferrato per il collo e mi ha spinto contro il muro. È naturale che poi ho dovuto difendermi. Il comportamento molesto che abbiamo vissuto durante la partita di ieri non ha nulla a che fare in uno stadio di calcio”.

Nell’accusare la Roma di divulgare notizie mendaci, la società norvegese ha poi affermato che prenderà essa stessa provvedimenti: “Il Bodo non ha altra scelta che denunciare Nuno Santos alla polizia sulla base dell’aggressione fisica a Kjetil Knutsen. È completamente insostenibile con un tale comportamento. Siamo fiduciosi che verranno ignorate le affermazioni errate della Roma“.