Benfica-Napoli, pronto l’esodo azzurro: già venduti più di mille biglietti

Nelle difficoltà, la tifoseria del Napoli, sa bene come cementarsi. E il periodo buio in cui è piombato il club azzurro necessita della vicinanza e del supporto di tutti. Il pareggio in Champions League a reti bianche contro la Dinamo Kiev ha messo a nudo ancora una volta i limiti offensivi di una squadra che, di fatto, non ha un centravanti di ruolo a disposizione, considerata la defezione a lungo termine di Milik.

SSC Napoli's supporters cheer their team during their Serie A football match against FC Bologna at Dall'Ara stadium in Bologna on April 10, 2011.  AFP PHOTO / TIZIANA FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)
SSC Napoli’s supporters cheer their team during their Serie A football match against FC Bologna at Dall’Ara stadium in Bologna on April 10, 2011. AFP PHOTO / TIZIANA FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Il solo Mertens al centro dell’attacco non riesce a reggere appieno il peso di un compito che non è il suo. La situazione in classifica in ottica qualificazione agli ottavi di finale si è così leggermente complicato. Nonostante il primo posto nel girone, infatti, in caso di sconfitta sull’ostico campo del Benfica nell’ultimo turno al Besiktas basterebbe un pari sul campo degli ucraini per far “retrocedere” i partenopei in Europa League.

Ecco perché i tifosi sono già scesi in campo: in poche ore oltre mille tagliandi per il settore ospiti della gara contro i lusitani, in programma il prossimo 6 dicembre, sono stati polverizzati. Ne restano a disposizione meno di duemila, con una certezza di fondo: al “Da Luz” uno spicchio importante di impianto sarà tutto azzurro.