Benevento-Juventus 1-1, Pirlo: “Non riusciamo a leggere i momenti delle partite. Ronaldo era stanco”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a Sky dopo il deludente pareggio per 1-1 ottenuto dai suoi giocatori contro il Benevento. Il tecnico ha spiegato anche il motivo dell’esclusione di Cristiano Ronaldo, out per motivi fisici.

Nuovo stop in campionato per la Juventus che non va oltre l’1-1 sul campo del Benevento nella partita valevole per la nona giornata di Serie A.

Pirlo

I bianconeri si erano portati in vantaggio al 21′ grazie al solito Morata e tutto faceva presagire ad una partita in discesa. Invece, la Juventus ha mancato le occasioni per chiuderla e nel finale di primo tempo è arrivato il pareggio del Benevento con Letizia. La ripresa è stata molto deludente, con la Vecchia SIgnora che è riuscita a creare poco o nulla e con Morata espulso poi nel finale.

Un risultato non positivo per la Juventus che domani rischia di vedere il Milan allontanarsi a -6 e di vedersi agganciata da Lazio e Napoli al quinto posto a 17 punti. Deluso e di certo non contento per il risultato Andrea Pirlo che a Sky ha analizzato il pareggio ottenuto in terra campana: “Avevamo gestito bene il primo tempo, eravamo andati in vantaggio, potevamo chiuderla, perchè abbiamo avuto delle occasioni per chiudere la partita, però non riusciamo ancora a capire bene i momenti della partita. Abbiamo avuto un calcio d’angolo, l’abbiamo battuto veloce, quando invece bisognava far finire il primo tempo tenendo il pallone. Abbiamo voluto giocare veloce, loro sono andati giù e abbiamo preso gol”.

Il tecnico bianconero ha sottolineato come non sia la prima volta che la Juventus prenda gol nel finale di uno dei due tempi, dichiarando come la squadra debba ancora crescere e capire le varie fasi della partita. Pirlo ha anche affermato come in questo processo di crescita il fatto che manchino in campo giocatori di esperienza e di personalità pesi molto, complicando i suoi piani e la partita di stasera è stata di esempio.

Se contro lo Spezia ci pensò Cristiano Ronaldo a togliere le castagne dal fuoco, stasera non è andata così visto che il fuoriclasse portoghese non era stato convocato. Pirlo ha spiegato come la sua assenza è stata concordata con lo stesso giocatore che già prima del match contro il Ferencvaros aveva accusato un problema fisico, sottolineando anche come la sua assenza non possa e non debba essere un alibi: “Ma no, già mercoledì in Champions aveva avuto in problemino e aveva voluto giocare ugualmente. Avevamo poi deciso di recuperare perchè aveva giocato tante partite anche con la Nazionale, quindi è normale che qualcuno si affatichi e riposi. Stavolta è toccato a Ronaldo, in altre partite è toccato ad altri. E’ un peccato, sicuramente Ronaldo è un valore aggiunto, lo ha dimostrato in tutte le partite, però anche se nelle partite non c’è dobbiamo cercare di fare le nostre gare“.

La sensazione è che la Juventus sia a corto di attaccanti ed oggi c’erano solo Morata e Dybala che hanno giocato entrambi. Tutto fa pensare che i bianconeri potrebbero tornare sul mercato a Gennaio per poter tappare questo buco ed anche Pirlo lo ha lasciato intendere, dichiarando come al momento è impossibile acquistare giocatori e che si sta facendo di necessità virtù.

I risultati poco positivi hanno fatto storcere il naso e quando gli è stato chiesto cosa ha risposto ad Inzaghi che gli aveva detto “chi te lo ha fatto fare”, Pirlo ha fatto capire di non essere pentito della scelta fatta: “”E’ quello che voglio fare, non mi infastidisce, non mi importa avere questo tipo di pressioni, mi piace e vado avanti avanti col mio lavoro”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei