Bayern Monaco, non basta Lewandowski da record: solo pareggio con l’Hertha Berlino all’esordio in Bundesliga

La Bundesliga 2019-2020 ha aperto ufficialmente i battenti ieri sera con la sfida dell’Allianz Arena che ha visto i padroni di casa, nonché campioni di Germania in carica del Bayern Monaco pareggiare malamente, 2-2, contro l’Hertha Berlino.

Non doveva essere una passeggiata, ok, ma pareggiare in questo modo, dopo essere passati per giunta in vantaggio, no, non ci sta proprio. I bavaresi, forse ancora non al top della forma e probabilmente ancora indolenziti per la sconfitta dello scorso 3 agosto, in Supercoppa di Germania, contro il Borussia Dortmund, steccano la prima di campionato.

Il Bayern Monaco non va oltre uno scialbo 2-2 contro il modesto, ma agguerrito Hertha Berlino. Il primo tempo infatti si chiude con i capitolini sorprendentemente in vantaggio per due reti ad una grazie alle marcature di Lukebakio/Ibisevic e Grujic.

Bundesliga, il Bayern stecca la prima

E dire che la squadra di Kovac, come detto, era addirittura passata in vantaggio al 24′ grazie alla rete dell’1-0 firmata dal solito Robert Lewandowski, a segno, all’esordio, per la quinta volta consecutiva. Una rete, quella del polacco che però non dà animo, anzi tutta la combriccola in maglia rossa si spegne completamente subito dopo e Lukebakio, al 36′, ne approfitta, facendo praticamente quello che vuole tra le maglie della difesa bavarese, arriva al limite dell’area e lascia partire un tiro che, complice anche la deviazione di Ibisevic, finisce in rete per l’1-1. 

Doccia fredda inaspettata per l’Allianz Arena che diventa subito gelata quando 2 minuti più tardi Grujic, su invettiva dello stesso Ibisevic, dribbla Neuer e deposita in rete il pallone del sorprendente e inaspettato 1-2.

Un vantaggio che l’Hertha Berlino riesce a conservare fino al 60′, quando il VAR vede un atterramento di Lewandowski in area, a palla lontana. Per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Della battuta se ne occupa lo stesso Lewandowski che non fallisce l’occasione e fissa il punteggio sul definitivo 2-2. 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi