Barcellona, Laporta: “Abbiamo acquistato Christensen e Kessie! Messi non torna”

Calciomercato Barcellona, Laporta parla ai microfoni di Radio Catalunya: “Abbiamo chiuso per un centrocampista e un difensore”. Gli indizi portano a Kessie e Christensen. No al ritorno di Messi dal PSG.

Sta nascendo il nuovo Barcellona sotto la seconda gestione Laporta: il club catalano, dopo aver operato una drastica riduzione dei costi in estate, ha gettato le basi per un nuovo ciclo di vittorie, portando in Spagna alcuni pezzi grossi come Aubameyang e Ferràn Torres nel mercato invernale.

Un mix di giovani ed esperienza che ha sensibilmente elevato il tasso tecnico della squadra. I risultati sono evidenti: il Barça ha vinto nettamente il “Clasico” contro il Real Madrid, è tornato ad insidiare il secondo posto del Siviglia e, dulcis in fundo, si candida per un ruolo da favorita alla vittoria dell’Europa League.

L’opera di rifondazione non è affatto completata, e proseguirà, spedita, anche durante la campagna acquisti estiva. L’obiettivo del club è quello di coniugare crescita tecnica e sostenibilità economica. In questo solco vanno letti gli ingaggi di due ottimi giocatori a parametro zero: Frank Kessie (Milan) e Andreas Christensen (Chelsea).

Ne ha parlato il presidente Joan Laporta ai microfoni di “Radio Catalunya”. Pur non facendo esplicitamente i nomi dei due ragazzi in questione, Laporta ha detto che i prossimi due acquisti, entrambi a parametro zero, “Potrebbero essere un centrocampista e un difensore“.

Gli indizi portano dunque a Frank Kessie e Christensen. Entrambi in scadenza di contratto con i rispettivi club il prossimo 30 giugno, ed entrambi nel mirino del Barcellona da diverso tempo. Già vi avevamo accennato di un incontro tra l’entourage di Kessie e la dirigenza blaugrana. Ora sembra che manchi solo l’ufficialità.

Laporta su Messi: “Camp Nou è la casa di Leo, ma non tornerà la prossima stagione”

Nel corso dell’intervista, poi, Laporta si è soffermato sul rapporto che ha con Leo Messi, e su quanto la “Pulga” abbia rappresentato per il club nei suoi 20 anni di permanenza al Camp Nou: “Io e Messi non abbiamo contatti personali. Ora è a Parigi e lo ricordo con affetto – ha dichiarato il presidente blaugrana – Se è triste a Parigi? So ciò che si dice, ma non parlo con lui. Leo ha una famiglia stupenda, e mi sono dispiaciuto quasi più per la famiglia che per lui”.

Laporta ha poi chiuso le porte a un ritorno di Messi, spiegando anche che la separazione si è resa necessaria per salvare le finanze del club: “Leo resta Leo, il miglior giocatore del mondo, che merita rispetto come professionista e come persona. Però, ad oggi, non ho ricevuto alcun messaggio da lui, nè stiamo pianificando un suo ritorno. Stiamo costruendo una squadra giovane, mixata a gente di una certa esperienza, con una simbiosi che si va sempre più affinando. Per me non è stato facile, ma ho anteposto (a Messi ndr) i destini dell’istituzione. Pensavo di non poterla più mettere a rischio. Credo che abbiamo fatto ciò che dovessimo fare”.

Riguardo gli obiettivi stagionali, Laporta si dimostra piuttosto ambizioso: “Voglio vincere la Liga. Non firmo per la vittoria dell’Europa League e la qualificazione in Champions. Arriviamo bene all’ultimo tratto di campionato, e abbiamo la squadra per vincerlo, con un allenatore che ha più voglia di me di riuscirci”.

Proprio su Xavi si è soffermato Laporta nell’ultima parte della sua intervista: “Sta allenando magnificamente, e ce lo stiamo godendo. Xavi è tornato alle origini, e i giocatori arrivati in inverno si sono adattati bene al suo modo di giocare”.

“Se Xavi resta fino al 2026? Posso affermare che sarà l’allenatore del mio mandato”.

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

Copyright © stadiosport.it - È vietata la riproduzione di contenuti e immagini, in qualsiasi forma.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Bonus FreeBet 500€
fino a 500€ in FreeBet a partire dal primo deposito

Puoi giocare solo se sei maggiorenne – Il gioco può causare dipendenza

Caratteristiche:
Triplo Bonus!
5€ in Bonus Scommesse +20€ in Game Bonus

Fino a 100€ Sul Primo Deposito - Codice Bonus ITA125

William Hill si impegna a sostenere il Gioco Responsabile

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus del 50% fino a 100€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita sul sito di ADM.

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it