Barcellona-Inter 3-3, dichiarazioni post partita Simone Inzaghi

Termina 3-3 il match tra Barcellona e Inter valido per la quarta giornata del “Girone C” di Champions League. Ai nerazzurri non bastano le reti di Barella, Lautaro e Gosens per il passaggio diretto agli ottavi. Prima Dembelè poi Lewandovsky (doppietta) firmano un pareggio che lascia ai blaugrana poche chance di qualificazione.

Obiettivo ottavi: “Il pareggio è un risultato importante, ma che ci lascia non poco rammarico. Le occasioni avute nel secondo tempo per vincerla fanno dispiacere e non poco, ma siamo padroni del nostro destino. Ci manca un passettino per scrivere un nuovo bel pezzo di storia del club”.

Simone Inzaghi, 46 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Atteggiamento giusto: “L’Inter in quest’ultimi15 mesi ha fatto cose importanti, che non mi va di star qui a ripetere. Conoscevamo ovviamente il livello degli avversari e abbiamo fatto bene. Ma per parlare di impresa aspettiamo la prossima gara, contro il Plzen, già decisiba per la qualificazione. La speranza è di riportare la squadra agli ottavi, come fatto lo scorso anno a distanza di un decennio dall’ultima volta”.

Gli infortunati: “C’è speranza di riavere sia Lukaku che Correa per la gara contro la Salernitana, Marcelo Brozovic invece ne avrà ancora per un po’. Siamo fiduciosi di riaverli tutti al più presto”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi