Australian Open risultati 31-01-2020: la finale sarà Thiem-Djokovic, fuori Zverev

Seconda semifinale ricca di emozioni, Dominic Thiem ne esce vincitore (3-6 6-4 7-6 7-6) dopo una lotta di quasi quattro ore, per lui sarà la terza finale Slam in carriera, la prima sul cemento. Non ha nulla da rimproverarsi Zverev, che ha lasciato veramente tutto sul campo, e sembra pronto alla vera consacrazione.

Quella giocata oggi sulla Rod Laver Arena, era la quinta semifinale Slam in carriera per Thiem, che partiva per la prima volta in carriera da favorito a questo punto di un torneo così importante, contro uno Zverev, sin qui ottimo, ma esordiente ad alti livelli nei Major. L’austriaco, che aveva espresso un livello di gioco altissimo nei quarti di finale, battendo Nadal, oggi sente la pressione e nel primo set la paga. Ha una partenza incerta, sembra imballato, sbaglia tantissimo da fondocampo, spesso in rete. Anche servizio trova raramente alte velocità e con la prima palla non fa male. Zverev dal canto suo mantiene percentuali di prima palla altissime e approfitta degli sbandamenti austriaci per portarsi a casa il primo parziale per 6-3.

Il secondo set è maggiormente equilibrato, Thiem è entrato in partita e comincia a sviluppare una tattica precisa, spingere sul dritto dell’avversario, facendolo muovere spesso verso destra, scoprendo le lacune del gioco da fondo del tedesco. Il numero 4 del mondo ha il braccio molto più sciolto e torna la solita macchina da vincenti, col dritto in cross trova sempre profondità e col rovescio chiude bene i punti. Dopo uno scambio di break, tutti ottenuti dopo game molto lottati, Thiem riesce a tenere il servizio sul 5-4 per lui e mette la partita in parità.

Il terzo set si apre con un piccolo giallo, si spengono improvvisamente le luci in una parte dello stadio e Zverev chiede la sospensione. Il gioco rimane fermo fino a problema risolto, per qualche minuto. Al rientro in campo, tra i due giocatori, è sicuramente Thiem il più centrato, scappa via 3-1, e ha chance di portarsi avanti 4-1 con doppio break. L’austriaco non ne approfitta, Zverev si infiamma e porta il set al tie-break, avendo anche una possibilità su un set point, annullato bene da Thiem col rovescio. Nel tie-break non c’è molta storia. Zverev cede subito due punti in favore di servizio, Dominic è freddo e chiude 7-3.

Nel quarto set l’intensità e le emozioni non calano, i due protagonisti in campo tirano a braccio sciolto, commettendo qualche errore, ma tenendo un livello sempre molto alto. Entrambi tengono bene il servizio, Zverev intraprende una piccola guerra con l’arbitro e con l’occhio di falco, uscendone spesso sconfitto. Nonostante questo, il tedesco dimostra di avere grande forza mentale, forza ormai le seconde palle come se fossero prime, e il rischio paga. Thiem non va mai vicino a strappare la battuta all’avversario e ancora una volta si arriva al tie-break. La tensione è adesso altissima, entrambi giocano con paura e concedono molto all’ avversario. Zverev inciampa in un doppio fallo, sbaglia col dritto. Thiem è più solido e al secondo matchpoint chiude con una volée, raggiungendo la finale.

Domenica affronterà Novak Djokovic, e non sarà certo favorito contro il serbo, che se uscirà dalla Rod Laver Arena con l’ottavo trofeo dell’Australian Open, tornerà anche numero 1 del mondo. I precedenti dicono 6-4 Djokovic, ma Thiem ha vinto l’ultima sfida alle ATP Finals e gli ultimi incontri Slam, al Roland Garros.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Jacopo Romeo

Informazioni sull'autore
Studente presso l'Università Statale di Milano. Appassionato di scrittura e letture sopratutto sportive. Seguo il Calcio, Tennis e i Motori.
Tutti i post di Jacopo Romeo