Atletico Madrid e il blocco del mercato: quale futuro per Griezmann?

Il TAS ha confermato la sentenza che impedirà all’Atletico Madrid di effettuare acquisti per l’intera sessione estiva di calciomercato. Senza acquisti, sarà quasi impossibile anche che venga ceduto qualcuno, visto che non ci sarà la possibilità per intervenire per sostituire i partenti. Lacazette ai Cholchoneros sembrava ormai una pura formalità, la conseguente cessione di Griezmann sembrava ormai cosa fatta.
Ma Adesso?

L’attaccante francese ha avuto una carriera intensa, ricca di soddisfazioni personali, ma che non lo hanno mai portato a conquistare traguardi prestigiosi a livello di squadra, con ben due finali perse, tra cui una con un rigore sbagliato, ma con la costante opportunità di siglare il gol decisivo.

Adesso, nel pieno della maturità calcistica, Griezmann sembrava pronto ad emigrare verso lidi più prestigiosi e le faraoniche offerte del Manchester United non erano passate inosservate. Il calciatore sarebbe stato felice di mettersi in discussione in Premir League e giocare agli ordini di Mourinho con la maglia dei Red Devils, mentre l’Atletico sarebbe stato accontentato con il pagamento dell’intera clausola rescissoria. 

La stella francese nelle ore immediatamente seguenti alla sentenza, ha ribadito di non voler lasciare l’Atletico e che questo è il momento di stare tutti uniti, più che mai. La realtà è che percepisce di star perdendo una grande opportunità per la sua carriera e la delusione è evidente. 

A questo punto, l’unica soluzione (piuttosto improbabile) per vedere Griezmann andar via, sarebbe quella di una rottura totale con il club, che sarebbe “costretto ad accettare” il pagamento della clausola, pur sapendo che non potrà rimpiazzare il suo bomber in nessun modo.