Atalanta-Milan 2-3, le dichiarazioni post partita di Stefano Pioli: “Vittoria pesante contro un avversario molto forte”

Il Milan sbanca il Gewiss Stadium di Bergamo e si conferma al secondo posto in classifica alle spalle dell’inarrestabile Napoli di Luciano Spalletti. Contro l’Atalanta finisce 2-3 con reti rossonere di Calabria, Tonali e Leao. Soddisfatto Stefano Pioli che, in conferenza stampa, ha sottolineato l’importanza della vittoria ottenuta contro un avversario molto forte.

Se il cammino in Champions League appare, ora come ora, compromesso viste le sconfitte contro Liverpool e Atletico Madrid, quello in campionato è esattamente l’opposto per il Milan di Stefano Pioli che batte in trasferta la forte Atalanta di Gian Piero Gasperini e si conferma al secondo posto in classifica, con 19 punti, alle spalle dell’imprendibile Napoli di Luciano Spalletti.

Sono 7 i risultati utili consecutivi per i rossoneri (6 vittorie ed 1 pareggio) che sbancano il Gewiss Stadium di Bergamo grazie alle reti di Calabria, Tonali e Leao. Nel finale la Dea accorcia le distanze con un rigore di Zapata ed un gol di Pasalic che non bastano, però, ad evitare la seconda sconfitta stagionale.

Atalanta-Milan: dichiarazioni post partita Stefano Pioli.
Così Stefano Pioli dopo Atalanta-Milan 2-3.

Di quanto accaduto nel match, ha quindi parlato in conferenza stampa il tecnico meneghino, Stefano Pioli che ha esordito facendo i complimenti alla sua squadra per l’importante vittoria ottenuta su un campo difficile come quello dell’Atalanta:

Che fosse complicata lo sapevamo. E’ bello quando la prepari in un certo modo e la gara va in quella direzione. Vuol dire che i giocatori sono stati molto bravi. Devo fare i complimenti a tutti, in particolare a quelli offensivi, che non hanno avuto molta possibilità di ruotare. Vittoria pesante, contro un avversario molto forte. In passato non abbiamo mai giocato così bene contro l’Atalanta. Segno che i nostri valori stanno crescendo.

L’allenatore parmigiano ha poi speso qualche parola sull’ottima prestazione di Sandro Tonali, autore del gol dello 0-2:

Deve crescere ancora tanto. Ma ha mezzi fisici e tecnici incredibili. Ha 21 anni, un mondo di maturazione calcistica davanti a sé. Ma tutti i miei calciatori possono crescere, mettendo da parte un po’ di individualismo per il bene della squadra. Così continueranno a crescere e diventeranno ancora più forti.

Infine, Pioli ha concluso la sua chiacchierata coi giornalisti parlando del rocambolesco finale di gara:

È dispiaciuto anche a me, ma è andata bene così. Chi di dovere vedrà queste situazioni e che si poteva decidere in diverso modo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi