Arsenal-Napoli, 2-0, voti e pagelle: flop azzurro, gunners troppo brillanti

Un grande Arsenal mette i piedi in testa al Napoli di Carlo Ancelotti, che dopo le brutte prestazioni in campionato sia contro il Genoa sia contro l’Empoli si ci aspettava una svolta, una prestazione da vero Napoli che ci eravamo abituati a vedere fino ad oggi e anche nel girone di Champions. Ci saranno altri 90 minuti in casa, dove tutto può ancora succedere, si sa che l’Arsenal fuori casa è molto vulnerabile, ma se Ancelotti non effettuerà qualche modifica a questa sua squadra il risultato sembra un pò già scritto. 

Voti e pagelle

Arsenal

Cech 6.5: mai davvero sollecitato dal Napoli, gestisce bene l’ordinaria amministrazione, le due grandi occasioni del Napoli con Insigne e Zielinski sono due errori clamorosi, sui quali non deve sporcarsi i guanti. Positivo nelle uscite

Sokratis 6: qualche buon recupero, importante nella prima impostazione dell’Arsenal

Koscelny 6.5: recupero importante per i Gunners, regalando un equilibrio importante alla difesa. Due interventi importanti sulle verticalizzazioni nel Napoli nel cuore della ripresa quando gli azzurri ci hanno provato con più insistenza

Monreal 6: sfiora anche il gol, soffre un po’ più dei compagni di reparto, ma non sfigura

Maitland-Niles 7: assist perfetto sul gol di Ramsey, completa un primo tempo da antologia, mettendo in costante difficoltà Mario Rui. Nella ripresa dimostra anche una grande tenuta difensiva

Ramsey 7: s’inserisce con il timing giusto e non sbaglia, solo in area, per il vantaggio dei Gunners. Sempre pericoloso negli inserimenti, fa una grande gara anche in fase di impostazione. Decide di graziare il Napoli nel finale di gara, solo in area

Torreira 6.5: propizia e costruisce il 2-0 rubando palla a Fabian e trovando poi la deviazione di Koulibaly. Nella ripresa ci mette tanta sostanza ed esce tra gli applausi (dal 32′ st Elneny sv)

Kolasinac 6.5: meno bene di Maitland-Niles, ma trova in diverse circostanze il modo di inserirsi. Schermato in modo determinante da Maksimovic in avvio di ripresa

Ozil 6.5: inventa calcio nel primo tempo, cercando il dialogo con gli attaccanti e gli esterni. Nella ripresa si perde e viene sostituito (dal 23′ st Mkhitaryan 6: gioca da dieci classico, qualche pallone toccato cercando la verticalità)

Lacazette 6: gara di sponda e di qualità, senza mai esser pericoloso alla conclusione (dal 23′ st Iwobi: 6: fa quello che gli chiede Emery, tanta legna in mediana)

Aubameyang 6: svaria tantissimo, cerca sempre lo spazio per la conclusione, la trova in diverse circostanze, ma non riesce mai a trovare il varco. Nel finale grazia il Napoli con una conclusione che regala solo l’illusione ottica del gol ai tifosi dei Gunners

All. Emery 7: allena una squadra più forte, ma sfrutta al meglio le caratteristiche dei suoi per indirizzare in modo importante la qualificazione

Napoli

Meret 7: Incolpevole sulle due reti messe a segno dai Gunners, il giovane portiere azzurro tiene in piedi la formazione di Carlo Ancelotti con almeno tre ottime parate: se il Napoli può coltivare speranze in vista del ritorno, lo deve al suo estremo difensore.

Hysaj 5: Kolasinac è un brutto cliente e il bosniaco puntualmente lo salta. Difficoltà in fase difensiva ma anche in fase offensiva: pressoché nullo il suo apporto all’azione azzurra.

Maksimovic 5: Nonostante la scarsa condizione, Aubameyang e Lacazette riescono ad avere quasi sempre la meglio. Errori anche in fase di costruzione, serataccia.

Koulibaly 5: Tra i top player di questo Napoli, il senegalese si adegua all’andamento generale e si lascia travolgere dalle folate londinesi.

Mario Rui 5,5: Nonostante i continui richiami di Ancelotti, è il migliore del pacchetto arretrato azzurro. Nonostante ciò, prova insufficiente: perde il duello con Maitland-Niles, ma almeno si fa vedere dalle parti di Cech.

Callejon 6: Solita prova di sacrificio per l’esterno spagnolo, che si abbassa molto per provare a contenere le avanzate dell’Arsenal. Ottimo l’assist per Insigne a fine primo tempo, sciupato clamorosamente dal numero 24.

Allan 5: La sua forza fisica non basta per contenere le mezzali di Unai Emery. Inoltre, molti errori tecnici.

Fabian Ruiz 5,5: Perde tanti palloni, è vero, ma almeno prova a dire la sua in mediana con qualità e fisicità. Dall’83’ Ounas s.v.

Zielinski 6: Schierato esterno sinistro, è il più attivo della formazione di Ancelotti: corre, dribbla e si propone, peccato per la palla gol sprecata nel secondo tempo.

Insigne 4,5: Un disastro. Schierato dal 1’ da Carlo Ancelotti, il capitano sbaglia tutto ciò che è possibile sbagliare.
Dall’83’ Younes s.v.

Mertens 5: Soffre la fisicità del duo Sokratis-Koscielny, ma svaria e prova ad offrire alternative di passaggio ai compagni di squadra. Dal 66’ Milik 6: Prova a lasciare il segno e dà vivacità al reparto avanzato.

All. Ancelotti 5: qualche occasione il suo Napoli l’ha avuta, così come l’Arsenal poteva incrementare il bottino di gol. Se questo è il suo Napoli, allora…

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus