Vuelta a Espana 2021, Philipsen vince ad Albacete. Maglia rossa ad Elissonde

Va a Jasper Philipsen la quinta tappa della Vuelta a Espana 2021, la 184 chilometri da Taracòn ad Albacete. Maglia rossa sulle spalle di Kenny Elissonde, che ha cinque secondi di margine su Roglic.

Jasper Philipsen concede il bis: dopo aver vinto la volata sul traguardo di Burgos, il belga della Alpecin si ripete ad Albacete, nella quinta frazione della Vuelta a Espana 2021. Tappa completamente pianeggiante e con lunghi rettilinei che l’hanno resa a tratti piuttosto “piatta”.

Tre i corridori andati in fuga, con le formazioni iberiche sempre protagoniste: Pelayo Sanchez (Burgos), Oier Lazkano (Caja) e Xabier Azparren (Eskaultel) hanno staccato il gruppo sin dai primi chilometri dando il via all’azione di giornata. I tre attaccanti si sono portati sino a cinque minuti di margine sul gruppo maglia rossa, che ha lasciato fare per gran parte del tragitto, assestandosi sui due minuti e mezzo medi di distacco.

Il vantaggio dei fuggitivi ha cominciato ad erodersi a una trentina di chilometri dal traguardo, quando sono stati riassorbiti prima Sanchez e poi Azparren. L’ultimo superstite, Oier Lazkano, si è arreso a 16 chilometri dalla fine, quando il gruppo è riuscito a ricompattarsi.

I corridori hanno dovuto far fronte a delle folate di vento contrario, che comunque non ne hanno compromesso eccessivamente l’andatura. La tappa è stata scossa da una caduta di gruppo nelle sue fasi cruciali, quando sono finiti a terra, feriti, corridori come Romain Bardet (DSM) e Mikel Nieve (Bike Exchange). La stessa maglia rossa, Taaramae, ha accusato un ritardo di circa due minuti dal gruppo della maglia verde Philipsen, che si era avvantaggiato sul resto della corsa.

Proprio Philipsen è stato in grado di ruggire nuovamente in volata, battendo sul filo Fabio Jakobsen, tra i suoi rivali più in forma, e il nostro Alberto Dainese, al primo piazzamento sul podio dopo il quarto posto ottenuto nella tappa di ieri. La maglia di leader passa sulle spalle di Elissonde, che ora guida con cinque secondi di margine su Roglic e dieci sul connazionale Calmejane. Il corridore transalpino sfrutterà le sue doti da scalatore per mantenere il simbolo del primato anche domani, sull’Alto de Cullera.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€