Voti e pagelle Inter-Empoli 0-1: crollo dei nerazzurri

Brutta serata per gli uomini di Inzaghi che devono piegarsi all’Empoli 

Sconfitta dolorosa per i nerazzurri, che vedono definitivamente svanire i sogni di rimonta sul Napoli. L’Empoli si impone a San Siro per 1 a 0 e porta l’Inter a meno tredici dalla vetta e in piena bagarre Champions. Il risultato viene sbloccato dal giovanissimo Baldanzi al minuto 65. Match confuso sin dalle prime battute e, nonostante il possesso palla nerazzurro, abbastanza equilibrato. Il primo vero scossone arriva al 40’ del primo tempo a causa dell’espulsione di Skriniar. Il proseguo della partita vede l’Empoli sempre molto pericoloso e ficcante in contropiede e l’Inter in balia di sé stessa con attacchi scoordinati e difesa ballerina. Al vantaggio dei toscani i nerazzurri non riescono a reagire al meglio, concludendo così con la sesta sconfitta in campionato il girone d’andata. 

Per Inzaghi è notte fonda; squadra irriconoscibile dopo la splendida vittoria del derby. L’uomo in meno si fa sentire, ma la mancanza di idee e la poca predisposizione del tecnico piacentino alla difesa a 4 rendono una serata difficile, a causa dell’espulsione, un incubo. Benissimo invece Zanetti, che con grande intelligenza, nonostante l’uomo in più, decide di abbassare i suoi per sfruttare la superiorità numerica in contropiede. 

Migliori e Peggiori Inter

MIGLIORI 

Darmian 6,5: sempre preciso e puntale in fase di copertura. 

Asllani 6,5: entra con il piglio giusto in una fase complicata. 

PEGGIORI 

Skriniar 4: la questione del mancato rinnovo torna come un boomerang contro lui e tutta la squadra. Espulsione di una ingenuità incredibile, soprattutto se si indossa la fascia da capitano; lascia i suoi in dieci per più di 50 minuti. 

Bellanova 5: confuso e impaurito. 

Correa 5: impalpabile. 

Onana 5,5: ottimo su due tiri velenosi, più di qualche responsabilità sul goal subito. 

Migliori e Peggiori Empoli

MIGLIORI 

Baldanzi 7: goal da tre punti orchestrando il contropiede. 

Bajrami 6,5: presenza e qualità in mezzo al campo; assist al bacio per il goal vittoria. 

Parisi 6,5: costante nelle sue discese; senza paura. 

Luperto 6,5: lavoro semplificato dall’uomo in più; nonostante ciò, rimane sul pezzo e annulla l’attacco nerazzurro. 

Caputo 6,5: partita di grande sacrifico, lavoro sporco ma fondamentale. 

Cambiaghi 6,5: sempre pronto alla battaglia e al contropiede; dà tutto sé stesso. 

PEGGIORI 

Nessuno