Volleymercato femminile: Diouf rescinde con Perugia. Mihajlovic saluta Monza

Volleymercato femminile, separazioni in A1: Diouf mette fine alla propria avventura a Perugia. Mihajlovic saluta Monza.

Movimenti sul fronte volleymercato femminile: fa notizia la rottura consumatasi tra la Bartoccini Fortinfissi Perugia e Valentina Diouf, tornata in Italia dopo le esperienze in Brasile e Corea. L’ex opposta della Nazionale ha disertato gli allenamenti degli ultimi giorni e l’ultima gara di campionato persa 3-1 contro Busto Arsizio, lasciando la squadra “In una situazione di grave emergenza”, come da comunicato della società umbra:

“La società comunica che il contratto con Valentina Diouf è stato rescisso per volontà della stessa giocatrice – si legge in apertura della nota con la quale la Bartoccini informa di essere già alla ricerca di una sostituta – La dirigenza è già al lavoro per rinforzare la rosa nonostante le difficoltà del momento e data la chiusura del mercato italiano, potrà cercare una sostituta potendosi affidare al solo mercato estero. Una soluzione che dunque andrà trovata all’interno dei paese europei viste le norme introdotte sul “Super Green-Pass” e le regole di tesseramento internazionali, che di fatto escludono giocatrici provenienti da paesi extra europei in quanto il trasferimento implicherebbe un iter burocratico molto lungo che limita di fatto la scelta, in un momento in cui la squadra ha bisogno immediato di un nuovo pesante martello”.

Valentina Diouf con la maglia di Perugia. Foto dall’account Instagram dell’atleta.

La società umbra smentisce poi le notizie sul mancato pagamento degli emolumenti alle atlete: “Infine la società smentisce le false informazioni circolate nella scorsa settimana riguardo ad un presunti blocco degli stipendi. Ad oggi gli impegni presi dalla Bartoccini-Fortinfissi Perugia, sono stati puntualmente rispettati verso tutti”.

Mihajlovic lascia una Monza capolista

Poco fortunata è stata l’avventura di Brankica Mihajlovic in quel di Monza: la serba lascia dopo appena tre mesi e cinque presenze con la maglia della squadra brianzola, che da ieri si trova in testa alla classifica (con due gare in più rispetto a Novara e Conegliano) grazie al 3-0 rifilato alla Delta Despar Trentino (25-20; 25-18; 25-19).

Da capire se la società brianzola vorrà intervenire sul mercato per sostituirla.