Volley, turno preliminare dei Play Off: Modena comincia con una vittoria

Il derby dell’Emilia-Romagna apre le danze del turno preliminare dei Play Off. A sfidarsi sono la Leo Shoes Modena e la Consar Ravenna, rispettivamente la settima e la decima forza del campionato.

I ragazzi di coach Giani faticano molto e si vedono più volte costretti a inseguire un avversario alla loro altezza. Ma i padroni di casa non si lasciano intimorire e guidati dal loro capitano Micah Christenson, MVP dell’incontro, ottengono la vittoria con il punteggio di 3-0 (31-29, 25-21, 25-21).

Logo Superlega maschile volley

Primo set

Primo vantaggio della Leo Shoes, con Stankovic che ferma l’ex gialloblù Pinali (2-1). Loeppky trova il mani fuori che inverte la situazione (4-6). Il muro firmato da Christenson riporta il punteggio sul 6 pari. Il monster block di Recine sul coetaneo porta Ravenna avanti (8-11) e Giani chiama il primo time-out. Grozdanov sistema un’alzata bassa con il pallonetto del 10-14.

I 3 punti di Lavia riportano il gioco in equilibrio (14-14). Il secondo muro di Recine sul pari ruolo avversario manda la Consar sul +2 (16-18). Karlitzek entra in campo e piazza l’ace del 19 pari, costringendo Bonitta a fermare il gioco. Il muro degli ospiti su Petric vale il 21 a 22 e il tecnico modenese sfrutta il secondo tempo discrezionale.

La banda serba si rifà con l’ace che regala il set-point ai suoi. Il mani fuori dello schiacciatore ravennate annulla anche il secondo set point (24-24). Dopo sette palle set annullate, Stankovic trasforma la palla slash nel punto del 31 a 29.

Secondo set

Si comincia con il punto diretto di Redwitz dai nove metri. Il vantaggio dei romagnoli aumenta con il muro di Grozdanov (0-4) e il coach gialloblù chiama subito il time-out. Petric da posto 4 firma il primo punto del parziale (1-4) e si ripete con il mani out del 4 pari. Modena torna avanti con l’ace firmato da Vettori (6-5).

Recine, con il mani fuori, regala il break di vantaggio alla Consar (10-12). Gli emiliani costretti a rincorrere per larga parte del parziale; tornano in parità con l’attacco di Stankovic (15-15). Lo screzio tra i due allenatori comporta il cartellino rosso per entrambi e il punteggio viene riaggiornato sul 18 a 19.

L’ace di Christenson riporta Modena avanti (20-19) e costringe Bonitta a fermare il gioco. L’errore di Mengozzi in attacco regala il massimo vantaggio ai gialloblù (22-19). La palla corta di Lavia in battuta mette in difficoltà la ricezione avversaria (24-21). Sarà l’opposto di casa a chiudere i conti alla prima occasione utile.

Terzo set

Si riparte con un muro di Vettori sul connazionale della Consar. Loeppky finta l’attacco con il braccio destro per realizzarlo con il sinistro (5-5). Il palleggiatore americano mette la firma sul secondo ace personale (8-5). Modena conserva tre lunghezze di vantaggio con la diagonale di Petric (10-7).

I 3 punti consecutivi di Mengozzi, tra muri e attacchi, permettono a Ravenna il sorpasso (11-13) e Giani richiama i suoi in panchina. Ancora Christenson con 2 punti consecutivi dai nove metri riporta Modena avanti (17-16) e il tecnico romagnolo usa il primo time-out. Redwitz di seconda intenzione trova il punto del 18 pari.

Le diagonali, prima lunga e poi stretta, di Petric valgono il +3 (22-19). L’errore al servizio di Pinali regala il match point alla sua vecchia squadra e poi Recine consegna la vittoria mandando il suo attacco direttamente fuori.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus