Volley, Champions League maschile: Perugia vince e accede alle semifinali

Era una partita da vincere e così Perugia ha fatto. I ragazzi di Heynen faticano a inizio partita ma non lasciano scampo ad una Leo Shoes Modena presente ma poco incisiva nei momenti che contano.

Grazie ad un’ottima prestazione di Plotnytskyi, affiancato da uno strepitoso Ricci, la Sir Sicoma Monini Perugia va a vincere 3-0 (25-23, 25-18, 25-21) la gara di ritorno dei quarti di Champions League e costringe gli avversari a giocarsi il passaggio al golden set.

Il “quarto” parziale non è mai stato in discussione. Un parziale che diventa un monologo della squadra umbra: alla voce della banda ucraina dai nove metri, si aggiunge anche quella di Leon dalla prima linea. Il golden set vinto 15-5 permette così ai padroni di casa di staccare il biglietto per le semifinali.

Primo set

Christenson attacca la palla di prima intenzione e manda subito Modena sull’1 a 2; poi schiaccia nuovamente per il 2 a 3. La parallela di Leon passa sopra il muro riporta la parità (6-6). Ancora il capitano gialloblù chiude un lungo scambio con un pallonetto di prima intenzione (7-8).

Il doppio vantaggio della Leo Shoes arriva con l’ace di Stankovic (8-10). Il muro a uno di Vettori su Leon vale il +3 per gli ospiti (11-14). Lavia manda l’attacco direttamente fuori e Perugia si riavvicina (15-16). Christenson questa volta subisce la murata di Ricci (16-17). Plotnytskyi realizza il monster block del 18 pari e Giani ferma il gioco.

Il muro di Ricci ferma il pari ruolo avversario e la Sir trova il +2 nel momento cruciale del parziale (22-20). Vettori non riesce a sistemare l’alzata e regala il set point a Perugia (24-21). Non basta l’ace di Petric, lo schiacciatore cubano completa la rimonta con la parallela da posto 2.

Secondo set

Stankovic dai nove metri spiazza tutta la ricezione umbra (3-4). Il muro di Lavia cade sulla linea di fondo e Modena si porta sul 5 a 7. Leon concretizza la palla slash dell’8 pari. Ed è ancora il cubano con un mani fuori a firmare il punto del sorpasso (9-8). Mazzone commette fallo al servizio e Perugia passa sul +2 (12-10).

Heynen opta per il doppio cambio con Zimmermann e Muzaj in campo e proprio l’opposto lo ripaga con un monster block sulla banda emiliana (16-13). Ricci, dopo l’ottima prova a muro, si fa a vedere con il primo tempo del 19-16. L’ace del polacco di Perugia permetta alla Sir di andarsene via (21-16). Vettori annulla il primo set point ma Leon chiude il parziale e tiene vive le speranze.

Terzo set

Ter Horst manda il pallone fuori e il gioco è in parità (2-2). Il Challenge conferma il mani fuori degli umbri e Perugia vola sul 7 a 5. Petric sfrutta la ricezione sbagliata degli avversari e trova il punto del -1 (8-7). Solè sigla l’ace del 10 a 7 e il tecnico modenese richiama i suoi in panchina.

Il muro di Christenson tiene Modena in vita (10-8). La Sir trova il +4 con il punto diretto di Leon al servizio (13-9). Il mani out di Plotnytskyi vale il 16 a 11 e costringe Giani a chiamare il secondo time out. Karlitzek, subentrato a Petric, mette a segno la pipe del 16 a 12. L’attacco fuori della banda ucraina tiene in vita Modena (17-15).

La schiacciata della banda tedesca di Modena viene fermata dal nastro (22-17). Buchegger, chiamato in causa per il servizio, manda la palla direttamente fuori e regala il match-point agli avversari (24-19). Lavia realizza il muro del (24-21). È proprio uno dei migliori in campo, Plotnytskyi che chiude la partita e rimanda tutto al golden set.

Golden set

All’attacco di Leon da prima linea risponde Lavia in pipe (1-1). Ricci porta Perugia sul +2 con un punto diretto al servizio (4-2). Al primo tempo di Solè, Vettori controbatte con una diagonale efficace (5-4). La banda cubana ferma l’opposto gialloblù (7-4) e Giani spende il primo time out.

Ancora Leon realizza il monster block che porta la Sir al cambio campo sul +4 (8-4) e mette la firma anche sul punto successivo. La Sir domina e fugge con il doppio ace di Plotnytskyi (10-4). Entra Rinaldi ma il risultato è lo stesso: il n.17 umbro firma il terzo punto consecutivo in battuta. Leon trova il punto del 14 a 4. La giovane banda emiliana annulla il primo match ma l’errore al servizio di Christenson regala la vittoria e il passaggio del turno.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€

SNAI

Bonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito

Starcasino Scommesse

Fino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€