Video gol-highlights Verona-Cagliari 1-1 e sintesi 06/12/2020

Video gol-highlights Verona-Cagliari: finisce 1-1 una gara spettacolare al “Bentegodi”.

Gol e spettacolo allo stadio “Bentegodi” dove Verona e Cagliari pareggiano 1-1, dividendosi la posta in palio. Un pareggio giusto per quanto fatto vedere in campo, con le due squadre che si sono spartite la supremazia nei due tempi.

Meglio il Verona nella prima frazione, poi messo alle corde da un Cagliari galvanizzato dall’ingresso di Cerri. Pressing asfissiante ed occasioni da una parte e dall’altra, con entrambe le compagini che hanno provato a vincere fino all’ultimo minuto. La decidono le reti di Zaccagni e Marin, migliore in campo insieme a Joao Pedro, per un punto che permette ad entrambi i contendenti di muovere la classifica.

Verona-Cagliari: la sintesi della gara

Partita dai ritmi molto alti quella del “Bentegodi”. Il Verona applica subito un pressing molto aggressivo, costringendo il Cagliari all’impostazione lunga direttamente con Cragno, che non scarica mai sui centrocampisti per permettere alla sua squadra di allegerire la pressione e non trovarsi in inferiorità a centrocampo.

La prima grande occasione è proprio per i gialloblù, che su azione di angolo vanno a colpire una traversa, in girata, con Di Carmine. Dopo una serie di batti e ribatti in area, lo stesso centravanti si avventa su un crpss rasoterra appoggiandolo in rete. Gol annullato per fuorigioco di rientro.

Il Cagliari prova a contenere gli attacchi avversari e si rende pericoloso grazie alla qualità dei suoi quattro uomini davanti. Joao Pedro funge, al solito, da regista avanzato, mentre Pavoletti offre centimetri e fisicità importante in area di rigore.

I sardi riescono però a rendersi pericolosi solo con un paio di conclusioni dal limite di Marin, anch’egli prezioso nei recuperi a metàcampo, entrambe finite larghe.

Gli scaligeri si affidano alle geometrie di Veloso quando c’è da impostare, e allargano molto il gioco sulle fasce sfruttando la corsa degli esterni.

Così matura il vantaggio: Faraoni scappa sulla destra, servito in profondità, e mette in mezzo un pallone sul quale Zaccagni si avventa andando in anticipo su Faragò.

Il vantaggio galvanizza ancor più il Verona, che dopo una fase di iniziale equilibrio ha acquisito una certa supremazia territoriale. Sul finale di tempo, gli scaligeri riescono ancora a rendersi pericolosi con un destro di Tameze, in controbalzo, che viene deviato in corner.

Il secondo tempo si apre con le proteste di Zaccagni che, penetrato in area dalla sinistra, viene messo a terra da Walukiewicz, senza che l’arbitro ravvisi alcuna irregolarità.

Il Cagliari riesce allora a pervenire al pareggio, sulla ripartenza successiva, con Marin, che si incunea in area lanciato da una sponda di Pavoletti, e batte Silvestri con un diagonale sinistro chirurgico.

Subito il pareggio, Juric interviene sulla squadra inserendo Lovato e Salcedo al posto di Lazovic e Tameze. Stessa impostazione tattica, con Dimarco che scala sulla fascia sinistra, Barak che arretra in mediana al fianco di Veloso e Salcedo, con Zaccagni, a supporto di Di Carmine.

E’ però il Cagliari a dominare questa fase di gioco: un’apertura illuminante di Joao Pedro sulla destra libera la corsa di Zappa, cross dell’ex Pescara che scarica su Pavoletti. Il tiro del centravanti finisce di poco largo.

Lo stesso Pavoletti fa un grande lavoro spalle alla porta e apre Sottil in campo aperto. Pallone di ritorno per il centravanti che calcia però sull’esterno della rete.

Il Verona rimane schiacciato dall’intensità degli avversari. Zappa sfonda ancora sulla destra e mette un pallone in mezzo per la testa di Pavoletti, che si vede negare la gioia del gol prima da Silvestri, poi dalla traversa.

Il Verona cambia ancora in attacco con gli ingressi di Favilli e Colley per Di Carmine e Zaccagni. Gli scaligeri trovano anche un primo “squillo” con un colpo di testa, tentato da Salcedo, che finisce alto.

Ancora Dimarco prova ad accendere i suoi con un sinistro da fuori, che finisce tra le braccia di Cragno.

Il Verona torna a crescere nell’ultimo quarto di gara, mail Cagliari riesce ancora a farsi vedere con Sottil, la cui conclusione si infrange sul muro del Verona.

Faraoni si rivede sulla destra con un cross tagliato che Colley sfiora solo di testa, andando quasi a sorprendere Cragno.

Joao Pedro prova allora a scuotere i suoi mettendosi “in proprio”: discesa sulla sinistra e finta ad eludere il tentativo d’anticipo di Veloso. Dawidowicz riesce a recuperare solo all’ultimo.

Il Verona risponde con uno scambio di fino tra Dimarco e Colley, l’ex Atalanta serve Favilli che, solo davanti a Cragno, spara alto col sinistro.

Partita intensa sino alla fine, con occasioni da una parte e dall’altra: ad un tiro di Joao Pedro finito alto, risponde un colpo di testa di Favilli, servito da un ottimo cross sulla sinistra di Colley, che finisce largo.

Il Verona ha un’ultima occasione con Ceccherini che non riesce a girare in porta una sponda su corner dalla destra.

Finisce dunque 1-1 una gara spettacolare e giocata a ritmi forsennati da ambo le squadre. Un punto a testa che ricompensa giustamente entrambe le compagini, per quanto fatto vedere in campo.

Video gol e highlights Verona-Cagliari

Verona-Cagliari: il tabellino della partita

Verona-Cagliari 1-1: 20′ Zaccagni (V), 50′ Marin (C)

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Dimarco; Faraoni, Tameze (Salcedo 54′), Veloso, Lazovic (Lovato 54′); Barak, Zaccagni (Colley 67′); Di Carmine (Favilli 67′). Allenatore: Juric

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Carboni, Tripaldelli (Lykogiannis 83′); Marin (Oliva 83′), Rog; Zappa, Joao Pedro, Sottil (Tramoni 90′); Pavoletti (Cerri 75′). Allenatore: Di Francesco

Arbitro: Manganiello (Pinerolo)

Ammoniti: Ceccherini (V), Salcedo (V)

Espulsi:

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus