Video Gol Highlights Udinese-Salernitana 0-0: Sintesi 20-8-2022

Video Gol Highlights Udinese-Salernitana 0-0: finisce senza reti l’anticipo della “Dacia” Arena.

Udinese-Salernitana 0-0, nessuna rete in questo anticipo della seconda giornata di Serie A.

Partita abbastanza viva nel primo tempo, non altrettanto nella ripresa, in cui i campani non riescono a sfruttare una superiorità numerica indotta dall’espulsione di Perez nei minuti di recupero della prima frazione.

L’occasione più nitida della gara si avrebbe dopo quattro minuti, quando Aureliano sancisce un penalty a favore della squadra di casa, per tocco di braccio di Bronn su cross di Pereyra. La decisione, rettificata dal Var, fa sì che le squadre restino inchiodate sul pari.

E così sarà fino alla fine, in una gara avara di emozioni, eccezion fatta per un paio di begli interventi da parte di Silvestri, su rovesciata di Bonazzoli da distanza ravvicinata, e destro di Candreva dalla distanza.

L’Udinese cresce nella fase centrale e fallisce un paio di occasioni con Deulofeu, sprecone a tu per tu con Sepe.

I friulani escono comunque dal campo con un punto in tasca, risultato tutto sommato positivo vista la difficile situazione in cui erano andati a cacciarsi.

Sottil può dirsi soddisfatto del risultato, anche se con il suo potenziale offensivo, la squadra bianconera dovrebbe essere molto più incisiva sottoporta.

Un pareggio che, di contro, non può far certo contento Davide Nicola, se non per il piccolo passo avanti fatto in classifica.

La sua squadra, che ha giocato tutta la ripresa in vantaggio di un uomo, era chiamata a fare qualcosa in più.

L’attacco si è affidato invece ai colpi del solo Bonazzoli, nonostante il tecnico piemontese abbia provato a cambiare spalla all’ex Inter con la staffetta Bottheim-Dia.

I campani preferiscono incamerare un punto prezioso in chiave salvezza: ma fin quanto questo atteggiamento potrà risultare utile a raggiungere l’obiettivo?

La sintesi di Udinese-Salernitana 0-0

Inizio di partita con la Salernitana che palleggia, mantenendo il possesso mentre l’Udinese attende nella propria metà campo.

Alla prima occasione utile, la formazione bianconera si rende però subito pericolossissima: Aureliano giudica da rigore un intervento di Bronn su cross di Pereyra, bravo a sovrapporsi sulla sinistra.

Il Var richiama l’attenzione del direttore di gara, il quale si avvede che Bronn ha toccato il pallone con l’ascella, e torna sui propri passi.

Sul capovolgimento di fronte, sono i campani a rendersi pericolosi: Vilhena crossa nel mezzo per la testa di Bottheim. La sponda del norvegese trova libero Bonazzoli che tenta la rovesciata. Silvestri si oppone con un riflesso.

Ancora Salernitana avanti, con una punizione di Candreva dalla destra: cross nel mezzo per la testa di Bronn, che trova Udogie a fare schermo.

Palla ancora in gioco, e Fazio trova un ottimo Silvestri a mettere in corner. Ancora Candreva, da azione di corner, si avventa su una respinta della difesa friulana. Il suo tiro finisce alle stelle.

Risponde l’Udinese: Makengo si sovrappone sulla sinistra, e mette in mezzo per Deulofeu. L’esterno prova un paio di dribbling dei suoi, poi va al tiro. La difesa campana smorza e favorisce l’intevento di Sepe.

Becao si accende sulla destra, supera Vilhena e mette in mezzo. Sulla palla, nessun compagno libero ad intervenire.

I friulani dispongono di un altro tasso tecnico sulla trequarti, e ne danno un saggio quando Pereyra inventa una pregevole verticalizzazione per Deulofeu.

Solo davanti a Sepe, lo spagnolo sciupa l’azione facendosi chiudere lo specchio dall’ex Napoli.

Cresce la squadra di Sottil: sotto pressione, Radovanovic regala una palla a Deulofeu. A pochi passi da Sepe, lo spagnolo ignora l’accorrente Pereyra, e si fa chiudere nuovamente in angolo.

La Salernitana risponde con un destro di Mazzocchi dalla distanza. Il pallone non prende l’effetto giusto, e Silvestri si limita ad alzarlo sulla traversa.

Proprio Mazzocchi, nel recupero, si rende protagonista di un episodio chiave: un suo contropiede propizia l’espulsione di Perez, ingenuo ad intervenire da dietro sull’ex Venezia lanciato in campo aperto.

La Salernitana comincia così la ripresa in vantaggio di un uomo. Nei primi minuti, nonostante l’ingresso dell’ex Villarreal Dia in attacco, la squadra di Nicola non riesce comunque a rendersi pericolosa.

Ci prova per primo Bonazzoli, imbeccato da Candreva, con un tiro che finisce alla sinistra della porta difesa da Silvestri.

I “Granata” non riescono a costruire azioni pericolose, e si rifugiano in una sterile circolazione di palla. È invece l’Udinese a rendersi pericolosa con una penetrazione di Success dalla destra.

Retropassaggio dell’esterno sul quale arriva Walace a rimorchio. Il tiro finisce alto.

Fase centrale della ripresa piuttosto piatta e senza particolari da segnalare. Ci pensa Candreva a dare una scossa, con un destro dalla distanza che costringe Silvestri in angolo.

Sottil fa entrare Beto per ravvivare i suoi: l’attaccante portoghese, pescato in verticale da Deulofeu, impegna subito Gyomber ad una chiusura in area.

La ripresa stenta a decollare: ci vuole un’accelerazione di Deulofeu per mettere un po’ di scompiglio nella difesa campana. L’ex Milan viene atterrato al limite da Gyomber.

Proprio Deulofeu va a battere la successiva punizione: la palla centra la barriera.

Sul capovolgimento di fronte, si fa vedere la Salernitana: Mazzocchi mette in mezzo un pallone sul quale si avventa Bonazzoli, di testa. Silvestri si supera, e mette in angolo.

Sottil capisce che è meglio coprirsi, e inserisce Arslan per Deulofeu.

Video gol e highlights di Udinese-Salernitana 0-0:

Il tabellino di Udinese-Salernitana 0-0:

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Bijol (Nuytinck 24′), Masina; Perez, Pereyra, Walace, Makengo (Lovric 45′), Udogie; Success (Beto 68′), Deulofeu (Arslan 80′). 

Allenatore: Andrea Sottil.

A disposizione: Padelli, Piana, Festy, Lovric, Arslan, Beto, Abankwah,  Nuytinck, Palumbo, Ebosse, Samardzic, Benkovic, Nestorovski, Guessand, Pafundi.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Bronn; Candreva, Maggiore, Radovanovic (Bradaric 45′), Vilhena, Mazzocchi; Botheim (Dia 45′), Bonazzoli. 

Allenatore: Davide Nicola.

A diposizione: Micai, Sorrentino, Bradaric, Veseli, Sambia, Valencia, Kristoffersen, Boultam, Kechrida, Capezzi, Dia, Motoc, Iervolino

Arbitro: Aureliano (B)

Ammoniti: Makengo (U), Bonazzoli (S), Walace (U), Bradaric (S), Bronn (S), Gyomber (S)

Espulsi: Perez (U)