Video Gol Highlights Perugia-Ascoli 2-3: sintesi 28-08-2021

Risultato Perugia-Ascoli 2-3: vittoria a sorpresa dei bianconeri al “Curi” al termine di una bellissima partita che i biancorossi, con più cattiveria, avrebbero potuto pareggiare. Saric è il protagonista: segna due reti e subisce il fallo che porta al rigore decisivo di Dionisi, mentre risultano vani i gol di Carretta e Rosi che avevano permesso al Perugia di rimontare e andare sul momentaneo 2-1.

Sintesi Perugia-Ascoli 2-3

L’Ascoli parte bene e, dopo un colpo di testa a lato di Dionisi, trova il vantaggio grazie ad un meraviglioso gol di Saric: il bosniaco, al termine di un contropiede rifinito da Collocolo, conclude da fuori area con il destro a giro e trova l’angolo battendo Chichizola.

I marchigiani si rendono poi pericolosi per due volte con Avlonitis da corner, soprattutto nel secondo caso con un tiro fuori di un soffio, ma anche con Bidaoui, che all’11° ignora Dionisi solo in area e tira trovando la parata del portiere perugino.

La partita è stupenda e gli attacchi sono continui; ci provano Murano, Bidaoui, Saric e Falzerano, sempre imprecisi o fiacchi al momento clou e al 22° giunge l’1-1 con Carretta, che ribadisce in rete un diagonale di Murano, bravissimo a girarsi in area, respinto da Leali.

Il ritmo non cala affatto e il Perugia, rinfrancato il gol, costringe l’Ascoli a rintanarsi nella propria metà campo. Ci provano ancora Carretta e anche Lisi, che sfiorano il vantaggio rispettivamente al 27° (la punta scivola prima di impattare un traversone di Dell’Orco) e al 32° (tiro a lato di pochissimo).

Al 36° si rivedono gli ospiti, che a loro volta mancano il 2-1 con Collocolo che conclude dal limite dell’area trovando un gran riflesso di Chichizola; gli ultimi due attacchi del primo tempo, uno ciascuno, non portano frutti e il primo tempo finisce con le squadre in parità.

Serie B

La ripresa inizia con il repentino vantaggio degli umbri, già al 49°: Falzerano giunge al limite dell’area e, fintato il tiro, serve sulla destra Rosi, che batte Leali con un potente tiro angolato.

La gioia dura però appena sei minuti: al 55°, infatti, ancora Saric si inventa un’altra gemma andando a “togliere le ragnatele dall’angolo” con un altro missile dalla distanza sul quale Chichizola deve arrendersi.

Altri quattro minuti dopo, il bosniaco è di nuovo protagonista poiché conquista un calcio di rigore assegnato, tramite VAR, per un pestone di Falzerano. La trasformazione è affidata a Dionisi, impeccabile nello spiazzare Chichizola portando nuovamente avanti gli ascolani.

Il risultato non cambierà più, ma le occasioni fioccheranno ancora e da ambo le parti: ci prova Vanbaleghem al 66°, parato in due tempi da Leali, e al 72° Bidaoui, fermato benissimo da Chichizola.

Dopo due conclusioni pericolosissime di Lisi e Carretta, entrambe a lato di poco, Castorani approfitta di un errore di Angella e cerca la rete, ma manca il bersaglio all’82°. L’ultima chance è per Burrai all’86°: il suo destro termina sul fondo di pochissimo. Nei minuti successivi non accade altro.

Migliori in campo Dell’Orco (6.5), sempre puntuale in chiusura, e Saric (8), per lui due gol favolosi e un rigore conquistato. Male Burrai (5), troppo precipitoso e svagato.

Tabellino Perugia-Ascoli 2-3

Perugia (3-5-2): Chichizola; Rosi, Angella, Dell’Orco; Falzerano (85′ Manneh), Vanbaleghem (79′ Sounas), Burrai, Santoro (63′ Gyabuaa), Lisi (79′ Ferrarini); Murano (63′ Bianchimano), Carretta. Allenatore: Alvini

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Baschirotto (87′ Salvi), Botteghin, Avlonitis, D’Orazio; Collocolo, Buchel (70′ Caligara), Saric (70′ Eramo); Fabbrini (77′ Castorani); Dionisi (87′ De Paoli), Bidaoui. Allenatore: Sottil

Marcatori: 4′ e 55′ Saric, 22′ Carretta, 49′ Rosi e 60′ rig. Dionisi

Arbitro: Valeri

Ammoniti: Burrai, Buchel, Dionisi, Botteghin, Lisi ed Eramo

Video Gol Highlights Perugia-Ascoli 2-3

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana