Video Gol Highlights Napoli-Sampdoria 1-0: Sintesi 9-1-2022

Video Gol e Highlights Napoli-Sampdoria 1-0, 21° Giornata Serie A: segna Petagna

Il Napoli batte di misura la Sampdoria allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, conosciuto anche come Stadio San Paolo, nella ventunesima giornata di Serie A, secondo turno del girone di ritorno.

Secondo risultato utile consecutivo per i partenopei, che cancellano il pareggio e la sconfitta delle ultime due partite, portandosi a quarantatré punti e difendendo il terzo posto in classifica.

Altra sconfitta per i liguri, in evidente crisi di prestazioni e risultati con la seconda sconfitta consecutiva, solo due punti nelle ultime quattro partite e una vittoria che manca da più di un mese, che vede la classifica sempre più deficitaria con solo sette punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Napoli-Sampdoria, ventunesima giornata Serie A 9-1-2021.
Napoli-Sampdoria, ventunesima giornata Serie A 9-1-2021.

Sintesi di Napoli-Sampdoria 1-0

E’ una formazione praticamente obbligata quella di Luciano Spalletti, che ha perso anche Zielinski per positività al Covid-19, che si va ad aggiungere ai vari Mario Rui, Lozano, Meret e Malcuit, oltre ai nazionali Koulibaly, Anguissa e Ounas e ai lungodegenti Osimhen e Mario Rui. La sorpresa è il tridente pesante costituito da Mertens e Petagna con Insigne, possibile grazie al ritorno dal primo minuto di Elmas con Demme e Lobotka, solo panchina per il rientrante Fabian Ruiz e Politano. In difesa confermati Juan Jesus e Ghoulam con i soliti Rrahmani e Di Lorenzo davanti a Ospina.

Qualche difficoltà di formazione anche per Roberto D’Aversa, che ha il coraggio di schierare dal primo minuto Ciervo al posto dello squalificato Candreva, al quale si sono aggiunti anche gli infortunati Damsgaard, Verre e Yoshida, oltre al nazionale Colley. Nella difesa a quattro conferme importanti per Ferrari e Dragusin con Chabot e Augello, a protezione di Audero, mentre il centrocampo è completato dal rientrante Ekdal al fianco del compaesano Askildsen e Thorsby sulla fascia. La coppia d’attacco è costituita dall’ex Gabbiadini e da capitan Quagliarella.

E’ una partita a senso unico nel primo tempo, disputato su ritmi abbastanza blandi. I padroni di casa fanno possesso palla, in realtà un vero e proprio monologo contro ospiti troppo bassi, apatici e senza pressing, che non fanno altro che difendersi, tra l’altro male, negli ultimi venticinque metri.

Solo dopo la sostituzione di Insigne, uscito per infortunio al posto di Politano tra i tentativi di Rrahmani e Ghoulam, finalmente la partita si accende, visto che al 35′ minuto viene annullata la rete di Juan Jesus per posizione di fuorigioco sul cross di Politano su sviluppi di un calcio piazzato, ravvisato dal VAR.

Ma i padroni di casa si arrabbiano e decidono di fare sul serio, accelerando nel giro della palla, isolando un Politano in grande spolvero, che spaventa Audero con una grande conclusione, che sfiora il palo.

Al 43′ minuto i padroni di casa finalmente sbloccano il risultato trovando il gol del vantaggio grazie alla girata di Petagna dopo la triangolazione tra Mertens e Elmas, su altra azione personale di Politano, e tentativo maldestro di rinvio di Ferrari.

Nel finale c’è ancora tempo per l’ammonizione di Chabot per un doppio fallo, prima su Mertens e poi su Demme.

Il secondo tempo si apre con un doppio cambia per gli ospiti, che sostituiscono Audero e Ekdal per infortunio per Falcone e il neo acquisto Rincon.

Gli ospiti entrano in campo con tutt’altro piglio, pressano con aggressività e sono vivi a centrocampo, combattono su ogni palla e giocano con più qualità sulla trequarti, ma si allungano leggermente, permettendo ai padroni di casa di rendersi pericolosi partendo in contropiede.

E, infatti, i padroni di casa si rendono pericolosi con Mertens, che si divora il raddoppio tutto solo davanti alla porta sulla bella giocata di Elmas.

Girandola di cambi verso la metà della prima frazione di gioco, visto che entrano in campo anche Caputo, Murru, Fabian Ruiz, il neo acquisto Tuanzebe e Yepes per Ciervo, Augello, Demme, Ghoulam e Ferrari.

Nel finale i padroni di casa sfiorano il raddoppio con una giocata personale di Politano, che cerca la rete da posizione impossibile.

Highlights e Video Gol di Napoli-Sampdoria 1-0:

Tabellino di Napoli-Sampdoria 1-0

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Ghoulam (35’st Tuanzebe); Demme (35’st Fabian Ruiz), Lobotka; Elmas, Mertens, L. Insigne (30’ Politano); Petagna. All: Luciano Spalletti. A disp: Marfella, Idasiak, Tuanzebe, Vergara, Costanzo, Cioffi, Fabian Ruiz, Zanoli, Politano.


SAMPDORIA (4-4-2): Audero (1’st Falcone); Dragusin, A. Ferrari (44’st Yepes), Chabot, Augello (30’st Murru); Ciervo (27’st Caputo), Ekdal (1’st Rincon), Askildsen, Thorsby; Gabbiadini, Quagliarella. All: Roberto D’Aversa. A disp: Ravaglia, Falcone, Murru, Yepes, Trimboli, Vieira, Rincon, Torregrossa, Caputo.


Marcatori: 43’ Petagna
Arbitro: Di Bello
Ammoniti: Chabot e Murru (S)
Espulsi: –

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia