Video Gol Highlights Lazio-Venezia 1-0: Sintesi 14-3-2022

Video Gol e Highlights Lazio-Venezia 1-0, 29° Giornata Serie A: segna Immobile, che diventa il marcatore con più reti nella storia dei biancocelesti

La Lazio batte il Venezia allo Stadio Olimpico di Roma nel posticipo del Monday Night della ventinovesima giornata di Serie A, decimo turno del girone di ritorno.

Seconda vittoria consecutiva per i biancocelesti, che si portano a quota quarantanove punti, al quinto posto in classifica, ma a sette punti di distanza dal quarto posto.

Prosegue la crisi profonda dei lagunari, che perdono la terza partita consecutiva, quarta sconfitta nelle ultime sei partite, in cui hanno conquistato solo quattro punti, rimanendo distante tre punti dalla salvezza, ma restano terzultimi con ventidue punti.

Serie A 2021-2022

Sintesi di Lazio-Venezia 1-0

Non ci sono Cataldi, Marusic e Radu per Maurizio Sarri, che rispolvera Patric sulla fascia destra, con Hysaj dalla parte opposta, a completare la difesa con Luiz Felipe e Acerbi davantia Strakosha. In mediana confermati Milinkovic-Savic e Lucas Leiva con Luis Alberto, mentre in attacco panchina a sorpresa per Pedro, al quale viene preferito Felipe Anderson con Immobile e Zaccagni.

Assenze importantissime per lo squalificato Paolo Zanetti, sostituito da Alberto Bertolini, orfano di Aramu, Cuisance, Johnsen, Lezzerini e Romero. A porta c’è Maenpaa, mentre in difesa due sorprese con Mateju e Modolo con Caldara e Haps, solo panchina per Ceccaroni, Svodoba e Ebuehi. In mediana Ampadu e Crnigoj sono affiancati da Fiordilino, che manda in panchina i più quotati Peretz, Tessmann e Kiyine. In attacco scelto Nsame con Okereke, supportati da Busio in versione trequartista.

E’ una partita molto equilibrata nel primo tempo, disputato su ritmi abbastanza blandi. Gli ospiti entrano in campo con grande coraggio, pressano con la giusta aggressività e mettono in grande difficoltà i padroni di casa, che non riescono a far girare la palla con la giusta qualità.

Eppure, basta poco ai padroni di casa per accendersi, visto che si rendono più volte pericolosi con Milinkovic-Savic e Zaccagni, che non trova la porta.

Dopo l’ammonizione di Mateju, prima Felipe Anderson è clamorosamente impreciso al momento della conclusione e poi anche Zaccagni riceve il cartellino giallo.

Il secondo tempo si apre con l’entrata in campo di Ebuhei per Mateju, ma i padroni di casa iniziano ad alzare la qualità e la velocità nel possesso palla, approfittando anche dell’atteggiamento più compassato degli ospiti, che non riescono più ad aggredire con la giusta intensità.

Al 49′ minuto viene annullata la rete di Immobile per posizione di fuorigioco svegliando gli ospiti, che con Crnigoj costringono Strakosha a rimanere sempre in partita.

Al 59′ minuto i padroni di casa sbloccano finalmente il risultato trovando il gol del vantaggio proprio con capitan Immobile, che trasforma il calcio di rigore fischiato dall’arbitro per fallo di Crnigoj con Luiz Felipe.

Gli ospiti sembrano accusare il colpo, risultano contratti e troppo la linea della palla, vanno in completa balia dei padroni di casa, che provano ad approfittare del momento per spingere sull’acceleratore, attaccare a testa bassa e cercare indefessamente il raddoppio.

Manca cinismo nelle conclusioni di Immobile e Luis Alberto, che spaventano gli ospiti, pronti a cambiare qualcosa con le sostituzioni inserendo Henry e Kiyine al posto di Nsame e Crnigoj, mentre gli avversari fanno entrare Pedro per Zaccagni.

C’è spazio anche per Lazzari e Nani al posto di Patric e Busio, poi anche Basic per Luis Alberto, ma a rendersi pericoloso è proprio Nani poco prima dell’entrata in campo di Sigurdsson per Fiordilino.

Highlights e Video Gol di Lazio-Venezia 1-0:

Tabellino di Lazio-Venezia 1-0

Lazio (4-3-3): Strakosha; Patric (33′ st Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (39′ st Basic); Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni (26′ st Pedro). A disp.: Reina, Adamonis, Kamenovic, Floriani Mussolini, Akpa Akpro, A. Anderson, Cabral, Moro, Romero. All.: Sarri


Venezia (4-3-1-2): Maenpaa; Mateju (1′ st Ebuehi), Caldara, Modolo, Haps; Crnigoj (19′ st Kiyine), Fiordilino (43′ st Sigurdsson), Ampadu; Busio (34′ st Nani); Nsame (19′ st Henry), Okereke. A disp.: Bertinato, Lazar, Ceccaroni, Svoboda, Ullmann, Peretz, Tessmann. All.: Bertinato (Zanetti squalificato).


Arbitro: Manganiello
Marcatori: 13′ st Immobile (L)
Ammoniti: Mateju (V), Zaccagni (L)
Espulsi: –
Note: –

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia