Video gol-highlights Juventus-Sassuolo 2-1: sintesi 10-02-2022

Video gol-highlights Juventus-Sassuolo 2-1: Dusan Vlahovic ne risolve un’altra a fine partita. Bianconeri in semifinale.

Juventus-Sassuolo 2-1: bianconeri ancora semifinalisti in Coppa Italia. Grande partita all’Alianz Stadium, dove le due squadre giocano sempre a ritmi alti.

Padroni di casa in vantaggio dopo appena tre minuti, con un sinistro di Dybala bravo a sfruttare una deviazione su tiro di McKennie.

Il Sassuolo non demorde, e per quasi tutto il primo tempo tiene la Juventus nella propria metà campo. I neroverdi raccolgono i frutti quando Traoré, con un destro a giro delizioso, firma il pari.

Nel finale di gara, dopo un forcing forsennato, la Juventus trova il gol vittoria nel modo più rocambolesco, beffando un insuperabile Pegolo, con un tiro di Vlahovic deviato.

La sintesi di Juventus-Sassuolo 2-1

Pronti via e Juventus subito in vantaggio: Alex Sandro scatta sulla sinistra e serve McKennie, il cui tiro è deviato da Tressoldi. Sulla traiettoria Dybala, che punisce Consigli col sinistro.

Il Sassuolo risponde subito con uno spunto di Berardi, che entra in area ma mette il destro sull’esterno.

Ancora Berardi, con un sinistro al volo su uscita sbagliata di Bonucci, costringe Perin ad intervenire.

Sassuolo aggressivo nei minuti successivi: Berardi, servito da Kiryakopoulos, impegna ancora Perin col destro.

Ci prova anche Traoré, con una conclusione al volo, bloccata senza problemi dall’ex Genoa.

Il gol del pari è nell’aria e lo firma proprio Traoré: uno-due con Scamacca e tiro a giro col sinistro che si insacca meravigliosamente nell’angolino.

Il gol scuote la Juventus che riprende a costruire gioco: McKennie ha l’occasione per colpire di testa, ma Pegolo para.

Poco dopo è Vlahovic a scappare in campo aperto, ma a tu per tu con Pegolo gli calcia addosso sprecando l’azione.

Sempre Juventus con una serie di rimpalli in area che per poco favoriscono Alex Sandro: Pegolo anticipa il terzino.

I bianconeri chiudono in avanti la prima frazione: Dybala, in area, non trova il tempo giuisto per battere a rete, contrastato da dietro.

Inizio secondo tempo con Scamacca che, di testa, mette alta una palla che spiove dalla sinistra.

Juventus pericolosa da azione d’angolo: Cuadrado mette in mezzo, ma sulla sponda di De Ligt non interviene nessuno.

Scamacca si rende ancora pericoloso su un cross di Muldur, ma è la Juve ad avere le migliori occasioni: McKennie, servito da De Ligt, lascia partire il destro a giro. Palla che bacia il palo.

Poco dopo è Vlahovic, servito dalle corsie, ad impegnare Pegolo con un colpo di testa. Dybala mette in mezzo per De Ligt, che mette alto di testa.

Allegri prova a vincerla nei 90′: entrano Locatelli per Zakaria ma, soprattutto, Morata per De Sciglio, con Cuadrado che scala a destra.

I bianconeri premono: McKennie sulla verticale per Vlahovic. Sinistro messo fuori con i piedi da Pegolo.

Dybala, lanciato lungo, mette sull’esterno della rete. Era in fuorigioco. Il Sassuolo risponde con una verticalizzazione per Raspadori, che sciupa calciando tra le braccia di Perin.

I bianconeri sciorinano momenti di ottimo calcio: uno-due al limite tra Vlahovic e Morata, lo spagnolo viene chiuso da un Ferrari provvidenziale.

Su azione d’angolo la Juve si mangia un paio di gol: Pegolo miracoloso sul colpo di testa di McKennie, ma De Ligt non riesce a ribattere in rete centrando il palo. Palla sulla traversa alla fine.

Ancora un’azione sull’asse Vlahovic-Morata: lo spagnolo, lanciato a rete, viene bloccato da Pegolo che gli chiude lo specchio.

Juventus a trazione anteriore: maggiore densità a centrocampo, con Locatelli, che recupera quantità industriali di palloni.

C’è però sempre Pegolo a negare la via del gol a “Madama”: altro intervento prodigioso su colpo di testa di Rabiot.

Ancora Dybala filtra per De Ligt. L’olandese fa sfilare la sfera e calcia col destro. Pegolo ancora mostruoso.

Il portiere neroverde sembra un baluardo invalicabile, ma subisce gol nel modo più beffardo: con una deviazione.

Dusan Vlahovic, lanciato sulla destra, entra di forza su un Muldur malposizionato. Il serbo calcia e Tressoldi devia il pallone quel tanto che basta per farlo rotolare in fondo alla rete.

Negli ultimi minuti la Juve si limita a difendere il risultato, e rischia solo su un destro di Scamacca che finisce alto.

I bianconeri sono in semifinale, e ad inizio marzo affronteranno la Fiorentina, per una sfida di Vlahovic con il suo passato.

Highlights e video gol Juventus-Sassuolo 2-1:

Il tabellino di Juventus-Sassuolo 2-1

JUVENTUS (4-3-3): Perin; Alex Sandro, Bonucci, de Ligt, De Sciglio (Morata 60′); McKennie, Zakaria (Locatelli 60′), Arthur (Rabiot 70′); Cuadrado, Vlahovic (Jorge 88′), Dybala. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Danilo, Pellegrini, Rugani, Rabiot, Locatelli, Morata, Kaio Jorge, Aké, Soulé. Allenatore: Massimiliano Allegri.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Tressoldi, Ayhan (Muldur 45′), Ferrari, Kyriakopoulos; Harroui (Frattesi 78′), Lopez; Berardi (Defrel 58′), Raspadori, Traoré (Henrique 58′); Scamacca. A disposizione: Satalino, Consigli, Magnanelli, Rogerio, Ciervo, Peluso, Ceide, Frattesi, Muldur, Chiriches, Defrel, Henrique. Allenatore: Alessio Dionisi.

Arbitro: Marinelli (Tivoli)

Marcatori: 3′ Dybala (J), 23′ Traoré (S), 88′ Vlahovic (J)

Ammoniti: Traoré (S), Henrique (S)

Espulsi: