Video gol highlights Genoa-Milan 1-2: Giampaolo azzecca i cambi e Reina salva il risultato

Risultato Genoa-Milan 1-2, 7° giornata Serie A: Un primo tempo da horror, culminato con la papera di Reina su Schone, sembrava condannare i rossoneri all’ennesimo tracollo, ma grazie anche ad un paio di correttivi la partita è stata ribaltata ad inizio ripresa da Hernandez e Kessié su rigore. Nel finale Reina si fa perdonare parando un penalty calciato (male) ancora da Schone. Prestazione rivedibile, ma tre punti d’oro che fanno risalire un po’ in classifica il Milan, mentre il Genoa resta penultimo e, forse, saluta Andreazzoli.

La sintesi di Genoa-Milan 1-2, 7° giornata Serie A

Nella prima frazione c’è più Genoa che Milan, o meglio quasi solo Genoa: i liguri pressano da subito i meneghini impedendogli di giocare come vorrebbero e creano svariati pericoli sventati, a fatica, da Reina (Donnarumma si è fatto male durante il riscaldamento ed è stato rilevato dallo spagnolo)

Dopo un tiro di Lerager disinnescato da Reina, il Milan si affaccia per la prima volta dalle parti di Radu con una punizione dal limite che Suso spreca calciando centralmente.

Respinto un altro tiro, stavolta di Pajac, al 39°, Reina fa la frittata al 40° minuto facendosi scappare una punizione innocua e centrale di Schone. La reazione rossonera è inesistente e così, prima che l’arbitro fischi due volte, il Genoa continua ad attaccare e Romero sfiora addirittura il raddoppio mettendo alto di testa un pallone da ottima posizione.

Quello della ripresa è un Milan diverso: sostituiti gli inutili Calhanoglu e Piatek con Paquetà e Leao, i rossoneri cambiano volto e atteggiamento e con piglio guerrigliero prendono ad attaccare e, dopo un’iniziativa senza esiti di Bonaventura, pareggiano al 51° con Hernandez: il terzino sinistro si inserisce in area sugli sviluppi di una punizione e trafigge Radu da posizione quasi impossibile, con la complicità evidente, tuttavia, del portiere genoano che smanaccia male e mette il pallone in rete.

Poco dopo, un’altra svolta: Leao ubriaca Biraschi in area e quest’ultimo tocca di mano: Mariani non fischia inizialmente, ma poi va al Var per verificare e concede il penalty espellendo anche il difensore di casa, evidentemente perché reo di aver fermato una chiara occasione da rete. La trasformazione di Kessié è impeccabile, palla a sinistra e portiere a destra, e il Milan è in vantaggio.

Al 65° Leao scambia benissimo con Kessié e, riottenuto il pallone e fatto venire il mal di testa in area anche a Romero con due finte, conclude in diagonale trovando il piedone di Radu a dirgli no. Al 70° Kouamé fugge in ripartenza e serve Pinamonti solo in area, ma la punta ex Inter calcia altissimo.

Il match cambia nuovamente al 78° quando Calabria, già ammonito, compie un fallo tattico a centrocampo ricevendo un secondo giallo; con la parità ripristinata ci si aspetterebbero azioni ed occasioni, ma si vedono solo cartellini e tensione fin quasi al triplice fischio.

Il coup de theatre è però dietro l’angolo: al minuto 89, Kouamé e Reina entrano in collisione e l’ivoriano, che correva sull’esterno, fa un bel carpiato accentuando notevolmente la caduta. Il tocco del portiere comunque sembra esserci e, dopo un interminabile consulto con il Var, Mariani concede il penalty: dal dischetto si presenta Schone e Reina riscatta una gara fin lì pessima respingendo un tiro non proprio spettacolare. Ma tanto basta al Milan per tornare a vincere dopo tre turno.

Video Gol Highlights di Genoa-Milan 1-2, 7° giornata Serie A

Il tabellino di Genoa-Milan 1-2, 7° giornata Serie A

Genoa (3-5-2): Radu; Romero, Zapata, Criscito (11′ Biraschi); Ghiglione, Schone, Radovanovic, Lerager (87′ Pandev), Pajac: Pinamonti (72′ Favilli), Kouamè. Allenatore: Andreazzoli

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Duarte, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Biglia, Calhanoglu (46′ Paquetà); Suso, Piatek (46′ Leao), Bonaventura (80′ Conti). Allenatore: Giampaolo

Arbitro: Mariani

Marcatori: 40′ Schone, 51′ Hernandez, 55′ rig. Kessié

Ammoniti: Zapata, Calabria, Biglia, Lerager, Schone, Paquetà e Romero

Espulsi: 46′ pt. Saponara (non dal campo), 55′ Biraschi, 78′ Calabria e 93′ Castillejo (non dal campo)

Note: al 92′ Reina para un rigore a Schone

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 34 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana