Video gol-highlights Cagliari-Crotone 4-2 e Sintesi 25/10/2020

Video gol-highlights Cagliari-Crotone: finisce 4-2 per la squadra di casa.

Il Cagliari batte il Crotone 4-2 in una delle gare più divertenti di questo inizio stagione.

Gli uomini di Di Francesco confermano il leit motive di queste prime gare di campionato, con una fase offensiva straripante e una difesa ancora da registrare.

I sardi mettono in campo tanta intensità e vanno a pressare negli ultimi 30 metri con tutti i propri effettivi d’attacco. Quando però i ritmi calano, il Crotone riesce a guadagnare campo e passa in vantaggio con Messias.

Il Cagliari è ancora una volta trascinato dalla coppia Simeone-Joao Pedro, oltre che da una punizione pennellata di Lykogiannis dal limite. Tre punti preziosi per Cragno e compagni che danno continuità alla bella vittoria ottenuta contro il Torino domenica scorsa.

Il Crotone è stato penalizzato dall’espulsione di Cigarini occorsa all’inizio della ripresa, più una scarsa incisività di Simy in attacco. La squadra di Stroppa ha però mostrato buone trame di gioco e potrà tranquillamente lottare per la salvezza.

Cagliari-Crotone: la sintesi della partita

Il Cagliari inizia a trazione anteriore, così come nelle ambizioni di Di Francesco che dispone la sua squadra in campo con uno spregiudicato 4-2-3-1. Gli attaccanti sardi portano grande pressione alla difesa avversaria nel tentativo di recuperare palla negli ultimi metri. E vi riescono abbastanza bene, visto che creano subito pericoli sulla sinistra con Sottil che mette in mezzo un pallone deviato fuori, di testa, da Simeone.

Il rovescio della medaglia sta nella fase difensiva cagliaritana che continua a mostrare non poche criticità. La squadra sarda è quella che ha subito il maggior numero di tiri (30) tra i cinque maggiori campionati europei. Una statistica confermata dalla prima frazione, in cui Cragno subisce ben cinque conclusioni nello specchio. Il primo pericolo lo porta Benali con un sinistro dal limite che si spegne fuori. Il Cagliari si riaffaccia in avanti con una conclusione di Lykogiannis, al volo, dal limite, dopo che il difensore greco si era avventato su una seconda palla allontanata dalla difesa su azione di corner.

L’impressione è però che il Cagliari abbia bisogno di andare sempre a mille all’ora: quando infatti i sardi abbassano il livello del pressing, il Crotone riesce a prendere campo. Prima crea un’ottima occasione con Messias che, lanciato sulla corsa da Pereira, si fa ipnotizzare da Cragno, poi passa in vantaggio con lo stesso Messias, bravo ad impattare un pallone di testa su cross dalla sinistra di Reca. Proprio il laterale sinistro è quello che trova più spazio per spingere, dal momento che Di Francesco chiede a Zappa di dare supporto alla fase offensiva, andando di conseguenza a perdere qualcosa in copertura.

Il Cagliari non si fa intimorire dallo svantaggio subito e, anzi, nel giro di 10 minuti ribalta la situazione: prima Lykogiannis trasforma un calcio di punizione dal limite, con un grande sinistro teso che non lascia scampo a Cordaz. Poi è la volta di Simeone fare “il Simeone” e sfruttare come un rapace la profondità offerta da un filtrante di Joao Pedro, per battere Cordaz nell’uno contro uno. Primo tempo finito? Neanche per idea: il Crotone si spinge nuovamente in avanti e trova ancora il pareggio con una grande conclusione al volo di Molina dal limite, dopo che Godìn aveva respinto il pallone di testa su azione di rimessa. Prima che si giunga all’intervallo il Cagliari riesce però a trovare un ultimo guizzo decisivo: sovrapposizione di Zappa sulla destra, arrivo sul fondo e cross in mezzo che Sottil riesce a concretizzare svettando più alto di tutti.

La ripresa inizia nel modo peggiore per il Crotone: Cigarini entra in ritardo su Simeone e si becca il secondo giallo, lasciando la sua squadra in dieci. La superiorità numerica agevola molto la manovra del Cagliari che si rende pericoloso due volte nel giro di pochi secondi, prima con Simeone, servito in mezzo dalla corsa sulla sinistra di Joao Pedro e non in grado di centrare la porta, poi con Nandez, bravo ad inserirsi in area, ma costretto a frenare il suo urlo di gioia per una grande parata di Cordaz.

Nonostante l’inferiorità numerica, e un atteggiamento più conservativo dato dagli ingressi di Rispoli e Vulic al posto di Reca e Molina, il Crotone riesce a rendersi piuttosto pericoloso con una conclusione a giro di Messias che finisce larga. Cordaz si supera mettendo in angolo un destro a giro di Nandez e tiene a galla la sua squadra. Ancora Sottil, lanciato in contropiede da Joao Pedro, non trova il tempo giusto per concludere a rete, contrastato com’è da dietro. Il Crotone torna a farsi vedere con un’azione generata da Pereira sulla destra, cross rasoterra e velo di Vulic che favorisce la conclusione di Rispoli: esterno della rete per il laterale mancino.

Nel Cagliari c’è anche spazio per Ounas, che si rende pericoloso con un paio di spunti in dribbling e Pavoletti. È però il Crotone a rendersi pericoloso con Crociata che, da destra, offre il pallone in mezzo a Simy, il quale non riesce a girarsi bene per concludere a rete. Sembra debba finire così, ma nel finale il Cagliari mette il punto esclamativo sulla vittoria: angolo dalla sinistra sul quale si avventa Pavoletti, il cui colpo di testa viene respinto da Cordaz. Sulla roibattuta Joao Pedro mette in porta il pallone e, dopo consulto VAR, il gol viene convalidato.

Non succede più nulla. Il Cagliari batte il Crotone 4-2 in un anticipo di pranzo entusiasmante e ricco di gol. La squadra di Di Francesco deve ancora lavorare, soprattutto per ciò che riguarda la fase difensiva, ma il peggio sembra essere passato. Il Crotone paga un po’ di imprecisione in fase offensiva e l’inferiorità numerica cui è stato costretto dall’inizio del secondo tempo. Buona prestazione comunque degli uomini di Stroppa, che hanno dimostrato di poter mantenere la categoria.

Video dei Gol e Highlights di Cagliari-Crotone4 – 2:

Cagliari-Crotone: il tabellino del match

Cagliari-Crotone 4-2: 21′ Messias (CR), 25′ Lykogiannis (CA), 35′ Simeone (CA), 42′ Molina (CR), 45′ Sottil (CA), 83′ Joao Pedro (CA)

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno, Zappa (Faragò 88′), Walukiewicz, Godin, Lykogiannis (Klavan 80′), Marin (Oliva 87′), Rog, Nandez, Joao Pedro, Sottil (Ounas 73′), Simeone (Pavoletti 80′). Allenatore: Maran

CROTONE (3-5-2): Cordaz, Magallan, Golemic, Luperto, Pedro Pereira (Crociata 77′), Benali, Cigarini, Molina (Vulic 60′), Reca (Rispoli 60′), Messias, Simy (Riviere 88′). Allenatore: Stroppa

Arbitro: Antonio Di Martino (Teramo)

Ammoniti: Rog (CA), Magallan (CR), Marin (CA), Lykogiannis (CA), Benali (CR)

Espulsi: Cigarini (CR, doppia ammonizione),

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus