Video Gol Highlights Atalanta-Salernitana 1-1: Sintesi 2-5-2022

Video Gol e Highlights Atalanta-Salernitana 1-1, 35° Giornata Serie A: segnano Ederson e Pasalic

Solo un pareggio tra Atalanta e Salernitana allo Gewiss Stadium di Bergamo, conosciuto anche come Stadio Atleti Azzurri d’Italia, nel posticipo serale del lunedì della trentacinquesima giornata di Serie A, sedicesimo turno del girone di ritorno.

Terzo risultato utile consecutivo per i bergamaschi, che con cinquantasei punti restano a tre di distanza dal quinto posto.

Quarto risultato utile consecutivo per i campani, che arrivavano da tre vittorie consecutive e si portano a quota ventisei punti, a solo due lunghezze di distanza dalla zona salvezza.

Serie A 2021-2022

Sintesi di Atalanta-Salernitana 1-1

Out Ilicic e Pezzella per Gian Piero Gasperini, che punta su Demiral, Scalvini e Palomino in difesa a protezione di Musso, Hateboer e Zappacosta sulle fasce e De Roon in coppia con Freuler in mediana. In attacco ci sono tutti: Boga e Muriel alle spalle di Duvan Zapata.

Non ci sono Fiorillo, Kechrida, Obi, Radovanovic e Ribery per Davide Nicola, che schiera Fazio, Ruggeri, Gyomber, Mazzocchi e Zortea in difesa, con Coulibaly, Bohinen e Ederson in mediana, mentre in attacco la scelta ricade su Verdi alle spalle di Djuric.

E’ una partita bellissima nel primo tempo, disputato su ritmi abbastanza intensi. Molto meglio gli ospiti, che pressano con aggressività i padroni di casa, che non riescono a far girare la palla con la giusta qualità e velocità.

I padroni di casa si rendono pericolosi più volte con Demiral e Scalvini sugli sviluppi di calci piazzati, mentre Musso è attento sui tentativi di Ederson e Coulibaly e Sepe si fa trovare pronto su Freuler.

Al 27′ minuto gli ospiti sbloccano il risultato trovando il gol del vantaggio con Ederson, al posto giusto e al momento giusto sulla sponda di Djuric sulla punizione di Verdi.

Grandissima reazione dei padroni di casa, che prendono in mano il pallino del gioco, si riversano nella metà campo degli avversari, dando inizio ad un vero e proprio assedio alla porta di Sepe, che si salva sulle conclusioni di Boga, Duvan Zapata e Muriel.

Nel finale c’è ancora tempo per le ammonizioni di Demiral, Palomino e Djuric e per la parata di Musso al tiro di Mazzocchi.

Il secondo tempo inizia con diversi cambi: dentro Djimsiti e Pasalic, fuori Scalvini e Demiral, con l’abbassamento di De Roon in difesa.

Eppure, nonostante la mole di gioco dei padroni di casa, pericolosi con Muriel e Palomino, a sfiorare più volte il gol sono gli ospiti con Bohinen e Coulibaly, sui quali è decisivo Musso.

Entrano anche Maehle e Miranchuk al posto di Hateboer e Duvan Zapata, mentre Verdi riceve un cartellino giallo, Sepe è bravo sul danese e Ederson risulta impreciso poco prima della sostituzione che vede coinvolto Ruggeri per Gagliolo.

C’è spazio anche per Malinovskyi, subito pericoloso con un tiro da fuori area, per Muriel, Bonazzoli al posto di Djuric, Kastanos, Mousset e Dragusin, che subentrano per Verdi, Mazzocchi e Ederson.

Al 89′ minuto i padroni di casa riescono a segnare il gol del pareggio con Pasalic, su assist geniale di Malinovskyi.

Nel finale c’è ancora tempo per il giallo di Freuler, una grandissima parata di Musso su Bohinen e un sinistro impreciso di Malinovskyi.

Highlights e Video Gol di Atalanta-Salernitana 1-1:

Tabellino di Atalanta-Salernitana 1-1

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Scalvini (46′ Pasalic), Demiral (46′ Djimsiti), Palomino; Hateboer (54′ Maehle), de Roon, Freuler, Zappacosta; Boga; Muriel (76′ Malinovskyi), Zapata (54′ Miranchuk). All. Gasperini

Salernitana (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Ruggeri (67′ Gagliolo); Mazzocchi (85′ Dragusin), L. Coulibaly, Ederson, Bohinen, Zortea; Verdi (85′ Mousset), Djuric (78′ Bonazzoli). All. Nicola

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Gol: 27′ Ederson (S), 88′ Pasalic (A)

Assist: Djuric (S, 0-1), Malinovskyi (A, 1-1)

Ammoniti: Demiral, Djuric, Palomino, Verdi, Freuler

Espulsi: nessuno

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia