Ufficiale: Stones dall’Everton al Manchester City di Guardiola

L’operazione era già stata praticamente definita nelle scorse settimane ma in mattinata è arrivata anche l’ufficialità: John Stones passa dall’Everton al Manchester City per una cifra record, circa 56,5 milioni di euro cui potranno aggiungersi altri 4 milioni di bonus, somma che colloca Stones al primo posto della speciale classifica dei difensori più pagati staccando David Luiz che era stato acquistato dal Psg per 49,5 milioni di euro. E’ stato il sito della Uefa ad anticipare il passaggio della giovane promessa del calcio inglese alla corte di Pep Guardiola inserendo il nome di Stones già all’interno della rosa dei Citizens. Poi intorno a mezzogiorno anche l’ufficialità sul sito del club: “Manchester City è lieto di annunciare il trasferimento a titolo definitivo di John Stones dall’Everton. Il difensore inglese ha firmato un contratto di sei anni che lo legherà all’Etihad Stadium almeno fino al 2022. Stones ha scelto il numero 24″.

LIVERPOOL, ENGLAND - JANUARY 10:  John Stones of Everton in action during the Barclays Premier League match between Everton and Manchester City at Goodison Park on January 10, 2015 in Liverpool, England.  (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)
LIVERPOOL, ENGLAND – JANUARY 10: John Stones of Everton in action during the Barclays Premier League match between Everton and Manchester City at Goodison Park on January 10, 2015 in Liverpool, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Si tratta del settimo colpo per il nuovo tecnico del City che in questa estate ha comprato i vari Gundogan per 27 milioni, Nolito per 18, Zinchenko per 2, Sané per 45 e Moreno per 5 oltre ad aver perfezionato l’operazione Gabriel Jesus (altri 30 milioni di euro) che sbarcherà a Manchester dal primo gennaio 2017. L’approdo di Stones a Manchester inoltre rappresenta un’ottima notizia per i tifosi della Juventus che dopo aver visto partire Paul Pogba proprio per Manchester, sponda United, non vedranno ripetersi la stessa operazione con Leonardo Bonucci, a lungo cercato dal City ma che è stato dichiarato assolutamente incedibile da Marotta con il placet di Max Allegri. Il centrale azzurro infatti rappresentava il preferito di Pep Guardiola che in più di qualche occasione non si è limitato a definire Bonucci il più forte centrale al mondo sia per la sua capacità di comandare la difesa sia per la sua indubbia dote di play basso che tanto si sposerebbe con la filosofia guardiolista. Con Stones però il tecnico spagnolo può assolutamente ritenersi soddisfatto.