Ufficiale: Sampaoli non è più ct dell’Argentina

“Sampaoli non sarà più l’allenatore dell’Argentina”, questo quanto ufficializzato quest’oggi dalla Federcalcio albiceleste sul proprio sito ufficiale. Per l’ex tecnico del Chile 2 milioni di buonuscita. Simeone e Pekerman tra i papabili alla successione. 

Il presidente della Federcalcio argentina, Tapia, ha scelto: Sampaoli non sarà più il tecnico dell’albiceleste. Dopo diversi giorni di trattativa tra l’AFA e lo stesso allenatore, quest’oggi è stato trovato l’accordo definitivo sulla buonuscita: all’ex CT del Chile andranno in comune accordo 2 milioni di euro. Un buon risultato quello raggiunto dalla federcalcio argentina la quale è riuscita a non versare l’intera fetta di buonuscita di 8,6 milioni prevista da contratto in caso di esonero prima della Coppa America del 2019.

 

Un amore mai sbocciato definitivamente quello tra Sampaoli e l’albiceleste, che si conclude a poco più di un anno di distanza dalla firma del contratto. Oltre che all’uscita agli ottavi dai Mondiali, diversi sembrerebbero essere stati i fattori che hanno ricondotto la federazione a questa decisione: dalle convocazioni, che hanno fatto discutere, fino ad arrivare a scelte tecniche nella gestione della formazione e dei cambi al Mondiale, per poi concludere con un gioco di squadra realmente mai espresso. Nel frattempo, però, si pensa già al successore. Tra i diversi i nomi fatti nelle ultimissime ore, Pekerman è il più quotato, Simeone, invece, la suggestione dei tifosi. 

 

 

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi