Ufficiale, Real Madrid scatenato: preso anche il talentuoso giapponese Takefusa Kubo

Le Merengues soffiano il “Messi giapponese” al Barcellona.

Il Real Madrid è davvero scatenato in questo inizio di calciomercato e dopo aver speso la bellezza di quasi 300 milioni da Hazard, Jovic e Mendy, ha messo a segno un colpo importante per il futuro. I blancos hanno infatti annunciato sul proprio sito ufficiale di aver acquistato il giovane Takefusa Kubo dalla Tokyo. Il giocatore giapponese ha da poco compiuto i 18 anni, ma ha già debuttato con la nazionale maggiore giapponese, divenendo il secondo giocatore più giovane a farlo.

Per Kubo sarà un ritorno in Spagna visto che fino al 2015 ha vestito la maglia dei rivali del Barcellona, che si sono lasciati scappare quello che è stato sempre denominato come il “Messi giapponese” per le abilità messe in mostra. Fino ad un mese fa, i blaugrana erano in vantaggio su tutti, ma il cambio di entourage del giocatore ha cambiato tutto, chiedendo più soldi e più garanzie sul futuro in prima squadra. Poi si era parlato del PSG fino a qualche settimana fa, ma ieri dal Giappone è arrivata la clamorosa voce del Real Madrid passato in pole.

Voce che ha trovato subito conferme in Spagna e questa mattina il Real ha annunciato l’arrivo del giocatore per circa 2 milioni di euro, con Kubo che firmerà un contratto quinquennale da 1 milione a stagione, tanto per un giocatore che ha appena compiuto 18 anni. Kubo non giocherà subito in prima squadra ma, come spiega il Real nel comunicato, si aggregherà al Real Madrid Castilla, la primavera del Real che gioca in Segunda Divisio B, con possibilità di essere promosso in prima squadra qualora dimostrasse il suo valore.

Kubo è il fiore all’occhiello del calcio giapponese e nonostante sia giovane dimostra personalità e carisma da giocatore navigato. Ha tanta qualità, corsa, agilità nel dribbling che ricorda molto quella di Messi, suo idolo e al quale vuole assomigliare da grande. Il Real Madrid non è un traguardo, ma un punto di inizio per Kubo che ora dovrà dimostrare al calcio europeo e mondiale come anche un giapponese sia capace di fare la differenza

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei