Ufficiale: Ranieri nuovo tecnico della Roma, ma Monchi rescinde consensualmente

é ufficiale: Claudio Ranieri è il nuovo allenatore della Roma: il tecnico originario proprio della capitale, torna a distanza di 8 anni sulla panchina giallorossa dopo che aveva guidato la squadra dal 2 settembre 2009 al 22 febbraio 2011, sfiorando lo Scudetto nella stagione 2009/2010, battuto solo all’ultima giornata dallInter di Mourinho. L’ex tecnico del Fulham (esonerato poche settimane fa dal club inglese dopo il suo arrivo a novembre 2018), prende il posto dell’esonerato Di Francesco, che paga l’amara eliminazione della Roma agli ottavi di Champions League per mano del Porto.

Ranieri torna così nella sua città natale e nel campionato italiano, dopo varie esperienze anche all’estero. Il nuovo tecnico giallorosso firmerà un contratto di 3 mesi con la Roma. Esordio in campionato lunedì 11 marzo in casa con l’Empoli.

Non solo l’arrivo di Ranieri e l’esonero di Di Francesco, altro terremoto in casa Roma: dopo l’addio di Di Francesco anche il direttore sportivo della Roma Monchi si dimette dall’incarico. Il club giallorosso e il DS spagnolo hanno raggiunto l’accordo per la rescissione consensuale del contratto. Arrivato nella stagione 2017/2018, l’esperienza di Monchi si conclude dopo appena 20 mesi come responsabile mercato della Roma, e prima del 2021, data del termine del contratto. Con ogni probabilità, Monchi sarà il nuovo DS dell’Arsenal, dove ritroverà Emery, con cui ha già collaborato ai tempi del Siviglia. Decisivo sarebbe stata la cacciata di Di Francesco e l’appoggio di Totti all’arrivo di Ranieri.  “Voglio ringraziare il presidente Pallotta, il management, lo staff, i giocatori e i tifosi per il loro sostegno. Auguro alla Roma i migliori successi per il futuro”, ha dichiarato Monchi. La direzione sportiva è stata affidata a Frederic Massara. 

Dopo una carriera da giocatore svoltasi sopratutto tra le fila di Catanzaro, Catania e Palermo, Ranieri inizia la sua carriera da allenatore ad alto livello nel 1988 col Cagliari. In terra sarda rimane fino alla stagione 1990/1991 prima di approdare sulla panchina del Napoli dove rimane per due stagioni dal 1991 al 1993. Dal 1993 al 1997 Ranieri siede sulla panchina della Fiorentina: con i Viola vince un campionato di Serie B (1993/1994) e soprattutto i primi e unici trofei italiani di prestigio della sua carriera: la Coppa Italia 1996 e la Supercoppa Italiana 1997. All’inizio della stagione 1997/1998 Ranieri approda in Liga, sulla panchina del Valencia: con gli spagnoli vince una Coppa di Spagna nel 1999 e il suo primo trofeo internazionale da allenatore: l‘Intertoto del 1998.

Lascia il Valencia appena dopo due stagioni: nella stagione 1999/2000 Ranieri passa all’Atletico Madrid ma l’esperienza coi Colchoneros è fallimentare e il tecnico lascia la panchina a marzo del 2000. Nella stagione 2000/2001 Ranieri approda in Premier League al Chelsea: guida i Blues fino alla stagione 2003/2004, stagione in cui raggiunge la semifinale di Champions League e il secondo posto in campionato. Esonerato al termine di quella stagione, Ranieri torna per la seconda volta al Valencia dove vince la Supercoppa Europea 2004. Ma anche questa stagione si conclude presto venendo esonerato nel febbraio 2005.

Torna in Italia dopo una pausa di quasi 2 anni ma con fortune alterne: allena il Parma nel 2007 per poi passare alla Juventus dal 2007 al 2009. Il 2 settembre 2009 approda sulla panchina della Roma in sostituzione dell’esonerato Luciano Spalletti, dove porta la squadra al secondo posto finale a -2 punti dal titolo. A settembre 2011 passa all’Inter ma dopo una serie di risultati negativi, viene esonerato dall’incarico a marzo 2012. 

Dal 2012 al 2014 Ranieri siede sulla panchina del Monaco, dove nel 2013 riporta il club monegasco nella massima serie. Dopo una breve e poco fortunosa esperienza sulla panchina della nazionale greca, il 13 luglio 2015 ritorna in Premier League dove approda sulla panchina del Leicester City: qui Claudio Ranieri compie il miracolo della carriera, riuscendo a far vincere il campionato inglese per la prima volta nella storia delle Foxes e il primo Scudetto della carriera per il tecnico romano.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco