Ufficiale: Premier League squalifica Abramovich come presidente del Chelsea

Premier League, Roman Abramovich è stato sospeso dalla presidenza del club. Il governo inglese concede deroga per la cessione delle azioni.

Roman Abramovich non è più ufficialmente il presidente del Chelsea: la Premier League, con un comunicato apparso sui propri siti ufficiali, ha spiegato che “In seguito alle sanzioni imposte dal governo inglese, il bureau della Premier squalifica Roman Abramovich dalla presidenza del club Chelsea FC”.

Nella nota si specifica inoltre che tale decisione “Non impatta sulla possibilità del club di allenarsi e giocare i propri match. Così come deciso da una licenza emessa dal Governo, che scadrà il prossimo 31 maggio”.

Foto del proprietario del Chelsea Roman Abramovich, fonte “Twitter”

Il Premier Boris Johnson, pur avendo “congelato” tutti i beni di Abramovich su suolo britannico, ha concesso infatti una deroga alle restrizioni, sia per permettere al Chelsea di concludere regolarmente la stagione agonistica, sia, soprattutto, per consentire la cessione del club a un nuovo proprietario.

Il Chelsea intanto continua a vincere, e con la rete segnata oggi da Havertz al Newcastle, in chiusura di partita, ha consolidato il terzo posto in campionato. La coppia formata da City e Liverpool è troppo distante per coltivare ambizioni di titolo, ma essendo in corsa su tre fronti (in settimana il ritorno degli ottavi di Champions contro il Lille, sabato prossimo i quarti di FA Cup contro il Middlesbourgh), la squadra allenata da Tuchel può dare un senso diverso alla propria stagione vincendo la coppa o confermandosi campione d’Europa. Nonostante la situazione piuttosto difficile…