Udinese-Milan, dichiarazioni pre partita Pioli: “Domani sarà pieno di insidie contro un avversario tosto”.

Stefano Pioli, alla vigilia della gara con l’Udinese, si è presentato in conferenza stampa per snocciolare come sempre i temi della sfida di domani in campionato.

Sull’Udinese: ” Domani sarà pieno di insidie contro un avversario tosto. C’è tanta attenzione per la sfida di domani”.

Sul momento della sua squadra: “C’è soddisfazione ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare. Dobbiamo continuare ad essere responsabili e volenterosi”.

Su Bennacer: “È un ragazzo motivato e positivo, spero continui così perché ha ampi margini di miglioramento”.

Udinese-Milan, 6° Giornata di Serie A

Sulla mentalità della sua squadra nell’affrontare le partite: “Dobbiamo solo pensare di giocare al massimo e di poter vincere, pensare di avere le qualità per avere un risultato positivo”.

Su Leao: “Rafa sta crescendo. Non si deve accontentare perché può dare di più. Ci sono tante situazioni in cui può fare meglio, ma parliamo di un percorso che è all’inizio. È giusto aspettarsi passi in avanti ma è anche giusto avere pazienza per farlo crescere. Lui si sta sforzando”.

Su Rebic: “Ha fatto bene gli ultimi due allenamenti, è disponibile. Partirà dalla panchina, potrà fare uno spezzone di partita”.

Sugli assenti di domani: “Gabbia non sarà a disposizione domani, mi auguro ci sia con il Lille. Musacchio sta lavorando, dovremo aspettare fino alla sosta, Castillejo ha avuto un affaticamento muscolare stamattina, meglio non rischiare visto i tanti impegni che abbiamo”.

Inoltre Pioli afferma che tutti i suoi ragazzi sono vogliosi e vogliono scendere in campo concentrati e determinati. Bisogna produrre e un bel calcio e continuare il percorso di crescita intrapreso dalla squadra.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo